I cannolicchi e i lupini sequestrati dalla Guardia Costiera

LITORALE DOMITIO – Sequestrati 400 chilogrammi di “cannolicchi e lupini” pescati in un’area non autorizzata antistante il Litorale Domitio. Le operazioni, condotte dagli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzuoli coordinati dal Tenente di Vascello Andrea Pellegrino, sono state messe in essere anche grazie al supporto delle unità militari locali dirette dai marescialli Giacomo Iodice e Salvatore Sapio.

 

LE OPERAZIONI – Il sequestro è arrivato a seguito di una serie di appostamenti notturni durante i quali i militari hanno potuto appurare la pesca nell’area non autorizzata. L’autorizzazione alla pesca dei frutti di mare avviene solo per aree dove è stata verificata la salubrità visto che il pescato al di fuori di queste zone è un pericolo per la salute del consumatore finale. Oltre al pescato sono state sequestrate anche le attrezzature per la pesca e sono stati inflitti verbali per 17 mila euro, oltre ai punti di penalizzazione inflitti sulle licenze di pesca che potrebbero essere sospese in caso di reiterazione del reato. Il prodotto se messo sul mercato avrebbe fruttato un ricavato di circa 6 mila euro.