Un animale trovato morto all'interno dell'azienda

LITORALE DOMITIO – In mare finivano i liquami e gli scarti di animali attraverso i canali di bonifica nei quali venivano convogliati. Il tutto partiva da un’azienda zootecnica, dove durante un blitz congiunto tra Guardia Costiera, Asl e Polizia Municipale lungo il Litorale Domitio tra Licola e Castelvolturno, venivano trovati all’interno dei locali animali morti e legati ai paletti delle stalle. Scoperte che costavano al titolare una denuncia per maltrattamento sugli animali e il sequestro di un’area di circa 4.400 metri quadrati sita all’interno dell’azienda.

I CONTROLLI – rientrano in un’ attività a tutela dell’ambiente che in questi giorni stanno svolgendo i militari della Guardia Costiera di Pozzuoli, Baia, Castelvolturno e Mondragone, coordinati dal Tenente di Vascello Andrea Pellegrino. Le operazioni, relative alle criticità ambientali, si stanno sviluppando su base regionale e, in particolar modo, stanno interessando proprio il litorale Domitio dove, da tempo, sono impiegati uomini e mezzi del corpo delle capitanerie di porto mettendo in atto le direttive investigative stabilite dalla procura della repubblica di Santa Maria Capua Vetere e sotto il coordinamento operativo della direzione marittima di Napoli.

SCARICO IN MARE – Nella fattispecie, i controlli svolti la scorsa settimana, hanno portato al sequestro di un’area di circa 4.400 metri quadrati sita all’interno di un’azienda zootecnica nella quale, a causa di un’anomala pendenza del terreno, i liquami oltre che gli scarti  animali convogliavano nei vicini canali di bonifica per poi mescolarsi alle non lontane acque marine provocando un grave danno ambientale.

LA SCOPERTA – Inoltre, durante i controlli, è stata riscontrata la presenza di sei carogne di vitellini alcuni dei quali ancora legati ai paletti delle stalle ispezionate dalla polizia giudiziaria operante che ha provveduto, anche, ad elevare formale denuncia alla competente magistratura per maltrattamento sugli animali ai danni del titolare dell’azienda.

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]