Un tratto del litorale Domitizo

LITORALE DOMITIO – Fondi europei, finalmente è arrivato il “si” da parte dell’Unione Europea al grande progetto “bandiera blu” del litorale domitio. La Commissione europea ha  infatti approvato il progetto che impegna risorse pari a 80 milioni di euro. «Si tratta – ha detto l’assessore regionale Edoardo Cosenza, delegato del presidente Caldoro al coordinamento strategico dei grandi progetti – di un risultato che dimostra che i progetti sulla depurazione possono essere finanziati al cento per cento con fondi europei. Proprio su questo sono falliti i tentativi effettuati negli scorsi decenni. Il Grande Progetto Bandiera blu è cruciale per valorizzare un’area di enorme potenziale naturalistico, con spiagge e pinete di grande importanza. Viene confermato ancora una volta l’alto valore strategico dei Grandi progetti della Regione Campania e la scelta attuata dalla Giunta Caldoro di concentrare i fondi europei su grandi interventi mirati capaci di risolvere problematiche ataviche piuttosto che su una miriade di piccoli progetti.

 

GLI INTERVENTI – Il Grande Progetto Bandiera blu del Litorale Domitio – ha aggiunto Cosenza –  prevede una serie di interventi di adeguamento e riqualificazione ambientale, l’adeguamento dei sistemi di collettamento e di drenaggio urbano e la relativa depurazione dei reflui nei comuni del Litorale Domitio consentendo così un netto miglioramento delle acque marino-costiere. In tutti i centri costieri sarà predisposto, al termine dell’esecuzione dei lavori, un sistema di biomonitoraggio in tempo reale delle condizioni di balneabilità. I due lotti dei lavori, il primo da 36 milioni di euro e il secondo da 44 milioni di euro sono già stati messi a gara e la presentazione delle offerte si è conclusa il mese scorso. Le procedure di gara sono seguite dalla Stazione Unica Appaltante della Prefettura di Caserta, attraverso il Provveditorato alle Opere pubbliche, cui la Arcadis, che è soggetto attuatore del Grande progetto, ha demandato tali attività attraverso la stipula di un protocollo d’intesa», ha concluso l’assessore.

 

DA SOGNO A REALTA’ –«E’ un’area centrale per lo sviluppo. Lavoreremo con le istituzioni locali interessate per tradurre al più presto il Grande progetto in realtà”, – ha detto il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. – Andremo avanti con determinazione su questa strada», ha infine concluso il presidente.