di Gennaro Del Giudice

Il luogo dell'incidente (nel riquadro la 15enne Mary D'Alterio)
Il luogo dell’incidente (nel riquadro la 15enne Mary D’Alterio)

POZZUOLI – Morire a quindici anni per un incidente in scooter. Un amaro destino quello riservato alla giovanissima Maria D’Alterio, residente a Pozzuoli in località “La Schiana”, che ha perso la vita oggi, intorno alle ore 18, mentre era in sella allo scooter assieme al suo fidanzato, J.M.F.A.D.B. 18enne di Monterusciello, a bordo di un Honda SH 125 in via Monte Nuovo Licola Patria (ex Domitiana), nella zona di Licola al confine tra i comuni di Pozzuoli e Giugliano. La dinamica è ancora tutta da chiarire ma secondo le prime ricostruzioni effettuate dalla Polizia Municipale di Giugliano e dai carabinieri della stazione di Varcaturo accorsi sul posto immediatamente dopo la tragedia, a provocare il terribile schianto una manovra di sorpasso.

 

LA DINAMICA – Stando ai primi rilievi, i due ragazzi in sella all’Sh stavano cercando di sorpassare un’auto che li precedeva, una Lancia Y, quando il manubrio dello scooter ha impattato sulla fiancata. Uno scontro che ha fatto perdere l’equilibrio al centauro alla guida del mezzo facendoli cadere entrambi a terra. Tragedia nella tragedia: in quel momento nel senso di marcia opposto stava transitando un giovane a bordo di un Piaggio Beverly che li ha presi in pieno. La ragazza, secondo i primi accertamenti, sarebbe morta sul colpo dopo aver battuto violentemente cadendo a terra (ma solo l’autopsia chiarirà la causa del decesso), mentre il fidanzatino soccorso e trasferito al “Santa Maria delle Grazie” ha riportato traumi alla milza, allo stomaco e ai fianchi ed ora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale flegreo.

 

mary d'alterioLA FUGA E POI IL PENTIMENTO –  Il conducente del Piaggio Liberty che, anche secondo il racconto di alcuni testimoni, sarebbe stato visto fuggire immediatamente dopo l’incidente, si è costituito presentandosi sotto shock alla stazione dei carabinieri di Licola. Le forze dell’ordine avevano rinvenuto e sequestrato il suo mezzo in una stradina poco distante dal luogo dell’incidente. Il giovane, con molta probabilità, ferito in seguito all’impatto, ha deciso di abbandonare lo scooter e di proseguire la fuga a piedi prima di costituirsi. Intorno alle 21.30 l’uomo, E.F. 22 anni di Pozzuoli, residente nel quartiere di Monterusciello, dopo essere stato ascoltato dagli investigatori, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo e guida senza patente.
I MALORI – Sul posto, dopo le forze dell’ordine, sono giunti anche i parenti della giovane. Momenti di tensione e malori si sono registrati nel corso nel lungo pomeriggio di sangue a Licola. Dolore e strazio per una zia di Maria che è stata costretta a riconoscere sua nipote, riversa a terra, ricoperta da un lenzuolo bianco. Tutta la zona è stata transennata: attorno al cadavere si è formato un capannello di amici e parenti della 15enne. Scene di panico si sono registrate quando, intorno alle 20.30, la polizia mortuaria, ha rimosso il cadavere della giovane dalla strada. La salma di Maria è stata sequestrata è trasferita presso il centro di medicina legale del “Secondo Policlino di Napoli” a disposizione del medico legale che dovrà eseguire l’autopsia per chiarire le cause del decesso della quindicenne.
LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]