LICOLA – Si è finto poliziotto e dopo aver simulato una perquisizione ha portato via a un giovane i soldi che doveva spedire alla famiglia in Africa. E’ accaduto in via Domitiana, alla rotonda tra Licola e Varcaturo. La vittima è un 29enne del Senegal, ospite di un centro di accoglienza della zona stava. Il giovane stava passeggiando lungo la strada quando un’auto si è fermata intimandogli di fermarsi. A quel punto dall’abitacolo è sceso un uomo che dopo aver mostrato un tesserino ha urlato “Polizia” e, accusandolo essere uno spacciatore, lo ha bloccato fingendo una perquisizione. Pochi attimi e il finto poliziotto ha sfilato il portafogli dalla tasca del migrante, è risalito in macchina ed è scappato via. Sotto shock la vittima ha raccontato l’episodio agli operatori del centro. «Con la scusa di una perquisizione ha preso il portafogli con 900 euro che il ragazzo stava per spedire a casa, alla famiglia che ha perso il padre. E’ una vergogna. Questa gente risponderà in altre sedi di questo razzismo» ha spiegato Riccardo, operatore del centro che ospita il giovane migrante.