POZZUOLI«Gli avvisi per i viaggiatori della fermata Piave della Cumana sono sistemati su una vecchia sedia usata come se fosse una palina dando un’immagine di strafottenza e superficialità che ha scatenato subito la rabbia degli utenti già provati dall’ennesimo sciopero nei trasporti che non brillano per efficienza e puntualità nel servizio». A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e l’attivista Patrizia Cipullo per i quali «pur sottolineando la disponibilità del personale dell’Eav a rispondere alle domande degli utenti, pare quanto mai singolare che si usi una sedia per affiggere gli avvisi relativi alle cancellazioni dei treni per lo sciopero in corso». «Il risanamento e il rilancio dell’Eav passano anche attraverso un’immagine diversa dell’azienda di trasporto che continua a pagare le conseguenze di anni di malagestione -ha aggiunto Borrelli per il quale- iniziative come questa di affiggere gli avvisi su una sedia, al di là del sorriso che può strappare, rappresenta un segnale di pressapochismo e inadeguatezza che mal si concilia con il nuovo corso dell’Eav che vuole puntare su una maggiore efficienza e qualità del servizio».