Gennaro Sardo intervistato da Cronaca Flegrea

POZZUOLI – Il cuore dei tifosi napoletani questa sera è stato trafitto da un puteolano doc, quel Gennaro Sardo che al 18′ del primo tempo si è inventato un gran gol: scambio con un compagno, ingresso in area e grandissimo destro all’incrocio del pali. Gol a parte, Gennaro è stato senza dubbio il migliore dei suoi, bloccando ogni azione avversaria e ripartendo mettendo il difficoltà più volte il dirimpettaio Revelliere.

LE PRIME PAROLE DI GENNARO – Intervistato nel dopo-partita Gennaro Sardo ha dichiarato a Cronaca Flegrea «Ho esultato con compostezza. Sono napoletano. Ma che emozione segnare davanti alla famiglia. Dai siamo sinceri è bellissimo fare gol in questo stadio per chi è di Pozzuoli. A 7 chilometri da qui».
L’AMMAZZA GRANDI – Sebbene Gennaro sia un difensore, nel corso della sua carriera ha già segnato contro Juventus, Fiorentina e Napoli trafitto qualche anno fa in terra veronese. Gennaro come detto è puteolano Doc, i genitori vivono a Quarto ed il padre è agente di Polizia Municipale di Pozzuoli. Cresciuto a “pane e calcio”, presto ha lasciato Pozzuoli per girovagare l’Italia in cerca di fortuna calcistica. Il successo lo ha trovato a Piacenza in B, per poi trovare la consacrazione in massima serie con le maglie del Catania prima e del Chievo di cui da anni è ormai diventato un pilastro.

 

UN MODELLO – Professionista nel campo e gentleman fuori, Gennaro è da sempre un esempio in città per chi si affaccia al mondo del calcio. Alle sue doti di professionista serio ha sempre aggiunto quelle di una grande umanità. Ogni volta che Gennaro è in città non si risparmia in eventi quali partite ed iniziative di beneficenza.

 

Hanno collaborato:

Antonio Russo

Gennaro Del Giudice

Angelo Greco