QUARTO – Il sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso, in accordo con la Quarto Multiservizi, ha predisposto un’ordinanza che sarà firmata nei prossimi giorni con cui si vieta ai non residenti di portare materiale ingombrante presso l’isola ecologica.

DIVIETO DI SCARICO – Nella stessa ordinanza viene fatto divieto per le ditte, di scaricare materiale ingombrante presso l’isola ecologica;  tali ditte devono scaricare direttamente presso le piattaforme autorizzate facendo i dovuti adempimenti. L’isola ecologica deve servire alla sola utenza privata quartese.

CONTROLLI AFFIDATI AI VOLONTARI – E proprio per il rispetto e la tutela dell’ambiente, il primo cittadino quartese, ha raggiunto un’intesa di massima con la dottoressa Rea, Comandante della Polizia Provinciale , per la formazione di giovani associazionisti della Protezione Civile e dei Carabinieri. Sarà loro affidata la vigilanza ambientale cioè il controllo sullo sversamento fuori orario e illegale dei rifiuti.

“IL SERVIZIO VERRA’ TOLTO ALLA QUARTO MULTISERVIZI” – commenta il primo cittadino quartese – ” perchè di fatto stiamo pagando per un servizio mai offerto e che ci costa circa 300mila euro annui; affidandolo alla Protezione Civile otterremo un risparmio sensibile ma soprattutto canalizzeremo gli sforzi della Multiservizi esclusivamente verso la nettezza urbana”.