Il lungomare di Pozzuoli con "Vicienz a mare"

MESSAGGIO:

E’ una mia personale opinione che invece di abbattere il rustico esistente a mare dell’ex ristorante “Vicienzo a mare” si potrebbe proporre di utilizzare lo scheletro esistente per ricostruire il ristorante nello stesso stile bellissimo in cui compare nelle foto d’epoca. Anzi come giornale flegreo mi farei promotore di portare avanti questo progetto che, a costo zero specie se affidato a privati, garantirebbe posti di lavoro e il rilancio turistico dell’immagine della città. Nel ristorante è stato ambientato un film storico con Amedeo Nazzari “Processo alla città” e minimo altri tre film “Catene” “Te sto aspettanne” “Io mammeta e tu”.

Può sembrare un paradosso ma a volte diventa elemento di interesse e attrazione turistico più un fatto del genere che ad esempio un anfiteatro perchè la notizia avrebbe di sicuro risonanza nazionale ma anche mondiale grazie all’appoggio di madrine d’eccezione dell’evento come potrebbe essere la Loren.

 

Gaetano