Il tratto di via Marconi sprovvisto di marciapiedi

MESSAGGIO:

Insieme ad un amico, percorro a piedi Via C. M. Rosini direzione Piazza della Repubblica. Ci soffermiamo a gustare il panorama mozzafiato dalla villetta, fronte Villa De Gemmis, fresca di restauro. Dopo una breve sosta riprendiamo la nostra discesa. Fatti poche decine di metri iniziamo a commentare la recente costruzione del marciapiede realizzato, su entrambi i lati, prospicente la chiesa di San Raffaele. Stranamente, come mai accade, le nostre considerazioni coincidono perfettamente. All’inizio pensiamo che il Comune abbia valutato la necessità di tutelare i pedoni, anche a danno di eventuali ripercussioni negative, che quest’opera potrebbe provocare, al traffico veicolare. Poi valutiamo la possibilità che l’opera rientra nel recente restauro della chiesa in questione. Proseguiamo la nostra discesa e dopo pochi metri, la nuova realizzazione, ci immette direttamente sul belvedere di Via Marconi. Ormai abbiamo la consapevolezza che si può passeggiare al sicuro. Ma…scendiamo dal marciapiede, ed ecco che le nostre teorie, espresse pochi metri prima, sono rimesse in discussione. Sul breve tratto di strada antistante palazzo Maglione, nei pressi della redazione di Cronaca Flegrea, manca completamente di marciapiede. Ci rendiamo conto che è pericolosissimo percorrere questi pochissimi metri. Allora il dubbio ci assale…perché si e scelto di realizzare quei marciapiedi proprio lì ? Si tratta forse di un altro atto di riverenza, di questa amministrazione, nei confronti della diocesi puteolana, proprio come accadde con l’inspiegabile chiusura del “love parking” ? Spero solo che gli amministratori di questa città riflettano seriamente sulla realizzazione di marciapiedi, impegnandosi, in questo modo a salvaguardare veramente la vita dei pedoni, penso ai tanti studenti costretti a percorrere Via Vigna e Via Vecchia S. Gennaro, o ai tanti Puteolani che usano Via Pergolesi ecc. ecc. Li invito, inoltre, ad installare una idonea segnaletica che avvisi di quali percorsi protetti bisogna seguire per passeggiare in piena sicurezza.

 

Con osservanza Ivan