L'uscita via Campa della Tangenziale di Napoli

CAMPI FLEGREI – Verdi e Simioli denunciano: “Le macchinette automatiche della Tangenziale non danno il resto di 5 centesimi. Un’ altra invenzione dell’ ex Ministro Pomicino per “estorcere” soldi ai napoletani. Il pedaggio di fatto è già passato ad 1 euro”. «Diverse macchinette automatiche della Tangenziale di Napoli – denunciano il leader degli ecorottamatori Verdi Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della radiazza – non restituiscono i 5 centesimi di resto quando gli automobilisti pagano il pedaggio con monete intere. Per ottenere il dovuto bisognerebbe andare al più vicino Punto Blu ma è evidente che per tale cifra quasi nessuno lo fa. In questo modo si è legalizzata l’ ennesima estorsione. Dobbiamo fare i complimenti all’ ex ministro Pomicino divenuto anche vice presidente delle autostrade meridionali che sa sempre come elaborare i più fantasiosi sistemi per recuperare denaro dai contribuenti e cumulare incarichi e stipendi. Con questo mezzuccio la Tangenziale si ritroverà in cassa a fine anno diversi milioni di euro senza aver dovuto fare nulla. Di fatto a nostro avviso Pomicino ha già aumentato il pedaggio ad 1 euro nel modo più scorretto e truffaldino possibile».