Una donna e una bambina mentre chiedono l'elemosina all'ingresso del Cimitero di Pozzuoli

LA DENUNCIA – Sig. Vice Sindaco M. Marrandino con delega ai cimiteri, si ricorda delle Sue dichiarazioni rilasciate in data 25.4.2013 riguardanti la Lapide? Quella Sua dichiarazione che concludeva con testuali parole: Abbiamo invitato piu’ volte il proprietario del loculo, con richiesta scritta , ad intervenire per ripristinare la lapide della nicchia ma, nessuno si è fatto vivo!!! A parte la mia personale logica di incomprensione, in pratica non capisco come mai non sia intervenuta d’Autorità l’Azienda Sanitaria Locale considerato che la pubblicazione delle foto di allora e l’articolo, volevano essere anche una denuncia sotto l’aspetto Sanitario oltre che civile e anche morale, beh! lasciamo perdere forse chiedo troppo.

BAMBINA CHE MENDICA – Comunque Sig. vice Sindaco, la foto che vede in allegato, è quanto mi è stato spedito da chi oggi, dopo oltre un mese dalla pubblicazione della squallida foto e notizia, mi chiede se oltre a questa visione attuale da terzo mondo, come sia possibile che all’ingresso del cimitero, in prossimità di un comando di Polizia Municipale, si possa vedere ciò che anche Lei ora vede nelle foto ! Questa forma di mendicare, si chiama. ed è definito dalle Leggi “.. ACCATTONAGGIO CON L’IMPIEGO DI MINORI”, mi creda , sono stufo di dover tutti i giorni elencare una serie di situazioni di degrado e di vergogna, che guarda caso…sono il solo a vedere!!! tragga Lei le conclusioni in merito e per quanto ha modo di vedere dalle foto che l’intera cittadinanza di Pozzuoli,recandosi in loco per il triste omaggio, ha avuto modo di vedere dal vivo!!! A proposito di area cimiteriale,La informo di quanto quotidianamente si vede: fuori dal cimitero e a due passi da quel famoso comando sopra citato, sappia che persiste la presenza di persone che, si qualificandosi parcheggiatori, esigono l’obolo!

 

Con il rispetto dovutoLe, la saluto Lino Esposito

 

.