QUARTO – E’ stato rilasciato Jorit Agoch, lo street artist fermato ieri a Betlemme dalla polizia israeliana mentre stava realizzando sul muro di difesa un murale dedicato ad Ahed Tamimi. Accompagnato dal suo avvocato Masalha Azmi, dopo aver lasciato il luogo dove era stato trattenuto per 24 ore dopo il fermo di polizia per aver “danneggiato ed imbrattato la Barriera di difesa nella zona di Betlemme” insieme ad altre due persone, mi ha detto con emozione: «Non ci hanno trattato male, stiamo bene e stiamo tornando». Nei confronti di Jorit Agoch è stato emesso un provvedimento che lo condannerà a dover stare lontano da Israele per almeno dieci anni. Cadute invece le accuse di violazione delle norme militari. L’artista di origine olandesi e residente da anni nel comune di Quarto nelle prossime ore farà ritorno in Italia.