POZZUOLI – Una confezione di farina davvero particolare quella inserita nel pacco alimentare che ogni mese viene distribuito ai più bisognosi. A colpire, però, non sono tanto le sue proprietà. A far strabuzzare gli occhi, infatti, è la data di confezionamento stampata a caratteri ben visibili sulla parte superiore della confezione: 22 marzo 2018. Ebbene sì, la farina che qualcuno si è ritrovata tra le mani sarebbe stata confezionata nel futuro! Con ogni probabilità si tratta di un errore “tecnico”, magari dovuto ad un “tilt” dell’apposito marcatore utilizzato nello stabilimento in cui vengono confezionati i prodotti. Un errore, però, che conseguentemente potrebbe riguardare anche la data di scadenza, visto che si tratta di parametri automatici. Fatto sta che non è dato sapere quando la farina è stata realmente confezionata: di sicuro non il prossimo marzo. Roba da far impallidire anche gli sceneggiatori di Ritorno al Futuro. Ed invece, ad impallidire, sono stati coloro che hanno ritirato l’ultimo pacco alimentare, precisamente a Monterusciello.