POZZUOLI – Era scesa dal treno e si stava recando a scuola quando, appena entrata in un sottopasso, è stata aggredita da un uomo che ha tentato di violentarla. Attimi di terrore vissuti da una ragazzina di 14 anni che ha avuto la prontezza di reagire riuscendo a mettere in fuga l’aggressore. E’ questo l’epilogo di un episodio inquietante che è accaduto ieri mattina a Pozzuoli, nel quartiere di Monterusciello.

IL RACCONTO – La vittima ha raccontato che un uomo di colore l’avrebbe bloccata e tentato di violentarla all’interno di un sottopassaggio, a pochi passi dalla stazione della Circumflegrea di Grotta del Sole. Aggressore e vittima qualche minuto prima sarebbero scesi dallo stesso treno proveniente da Licola. La giovane era diretta a scuola quando l’uomo, approfittando anche della zona isolata, ha messo in atto il tentativo di violenza sessuale. Violenza che fortunatamente non si è consumata grazie alla reazione della 14enne che nella colluttazione sarebbe stata ferita con un taglierino dall’uomo.

LA FUGA – A quel punto, forse anche per l’inattesa reazione della vittima, l’aggressore si è dato alla fuga facendo perdere le sue tracce. Spaventata la studentessa ha chiesto aiuto e avvisato i suoi familiari. Nella zona non ci sarebbero telecamere di sorveglianza e ciò renderebbe più difficile il lavoro degli inquirenti su un episodio inquietante, avvenuto in una zona isolata a poche centinaia di metri dal mercatino rionale del mercoledì e che riaccendere i riflettori sul tema della sicurezza a Monterusciello. Un quartiere spesso teatro di episodi di criminalità e micro-criminalità dove da tempo si chiedono maggiori controlli e l’installazione di un sistema di videosorveglianza nelle zone più a rischio.