RICEVIAMO e PUBBLICHIAMO –  la lettera del Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ad un nostro lettore in merito ai chiarimenti sulla Tasu che lo stesso Primo Cittadino aveva dato a Vincenzo Neri, altro lettore di “Cronaca Flegrea”.

I LINK  – di seguito riportiamo la lettera sulla Tarsu, la risposta del Sindaco e la “critica” di un altro nostro lettore:

 http://www.cronacaflegrea.it/sindaco-stiamo-pagando-una-tassa-sulla-tassa/

http://www.cronacaflegrea.it/pozzuoli-tarsu-il-sindaco-figliolia-risponde-la-lettera/ 

http://www.cronacaflegrea.it/sindaco-di-pozzuoli-lei-deve-essere-per-i-cittadini-come-il-buon-padre-di-famiglia/

Tarsu: il sindaco di Pozzuoli risponde ai lettori di Cronaca Flegrea

LA LETTERA – Gentilissimo Signor Lino Esposito, la risposta che ho dato al concittadino Vincenzo non è stata assolutamente un modo per ergermi a “sapientone” perché non lo sono affatto. Ho solo inteso fornire gli opportuni chiarimenti su una materia di cui è facile ignorare molti aspetti. Ho semplicemente spiegato che la tassa applicata sui rifiuti non è la stessa applicata sulla busta paga e, pertanto, non la paghiamo due volte.

Il Signor Neri mi chiedeva inoltre una risposta convincente altrimenti avrebbe chiesto la sospensione e il rimborso della tassa versata negli anni precedenti ed io avevo l’obbligo morale di renderlo edotto sulla legittimità delle addizionali applicate, da qui la frase che concludeva la mia risposta. Ho cercato di rispondere alle domande in maniera corretta come avrei fatto con un “figlio” per non farlo cadere in errore ed avrei commesso una leggerezza rispondendo in altro modo. Certo sarebbe stato più facile dire che è ingiusto pagare tanto, che comprendevo il momento difficile che stiamo vivendo tutti, ma questa sarebbe stata solo una sviolinata senza senso perché non avrei potuto al momento ritoccare tale tassa.

So bene che stiamo vivendo una crisi senza precedenti, ma se non si creano precise condizioni la situazione non potrà migliorare. Non può sfuggire certamente a Lei che questa Amministrazione ha messo in atto una serie di attività per contrastare l’evasione e l’elusione dei tributi comunali, perché è nostro convincimento che solo facendo pagare tutti si potranno ridurre i costi di alcuni servizi.

Questa è una realtà inconfutabile tanto è vero che solo i Comuni virtuosi possono applicare tariffe e imposte più basse. E’ a ciò che dobbiamo puntare tutti insieme, pagare tutti per pagare meno. Con i tagli imposti dal Governo è questa l’unica strada che può consentire all’Ente locale di ridurre la pressione fiscale oggi troppo onerosa per la maggior parte delle famiglie.

Rispondere al Signor Neri con facili argomentazioni illusorie o inesatte sarebbe stato poco corretto nei confronti di tutti coloro che oggi hanno veramente difficoltà ad andare avanti.

Con cordialità

Il Sindaco

Vincenzo Figliolia