Il Comando di Polizia Municipale

Salta definitivamente il concorso per i 10 posti di vigili stagionali che il Comune di Bacoli aveva bandito per sopperire alla cronica assenza di personale all’interno del Comando guidato dal comandante Marialba Leone. L’amministrazione comunale l’avevo sospeso due giorni prima che si espletasse la prova scritta “in attesa di delucidazione tecniche e giuridiche richieste al Ministero”. La risposta è arrivata, seppur in modo informale, ed è stata negativa.

LE MOTIVAZIONI – In effetti, secondo gli esperti, il capo della Giunta non poteva legittimare questo concorso perché con l’assunzione di 10 “vigilini” avrebbe sforato il patto di stabilità ( ovvero l’incidenza dei costi del personale sulle spese correnti) , che con le nuove regole imposte dal ministro Brunetta, da quest’anno è sceso al 40% . Una situazione messa a nudo dai ricorsi e che, di fatto, ha delegittimato tutta la Giunta Comunale che aveva messo in essere la procedura.

GLI SCENARI – Dopo la rinuncia al ticket, l’amministrazione aveva puntato, per mantenere l’ordine, tutto sui controlli dei vigili urbani, ma senza l’innesto di nuove forze si rischia che il progetto, compreso quello notturno, possa subire delle modifiche. Sono giorni determinanti per l’amministrazione che teme di toppare in vista della stagione estiva, anche perchè il Ministero ha bocciato le altre due possibilità di assunzione di nuovi operatori: la graduatoria del concorso a tempo indeterminato effettuato a dicembre e quelle degli altri comuni. Entrambe le opzioni avrebbero comunque inciso sulle spese correnti comunali.

ENZO LUCCI

[email protected]