POZZUOLI – Un medico, una psicologa e uno chef insieme per fornire strumenti e metodologie alternative per mangiare sano e raggiungere il tanto agognato “peso forma”. Nasce da questa comunione di professionalità il libro-manuale “Peso forma, strumenti e metodologie alternative” realizzato dal medico-chirurgo nonchè omeopata e agopuntore Francesco Nardi; da Armida Calogero, laureata in Filosofia e Psicologia; e dallo chef Alfonso Iaccarino. L’introduzione è di Marino Niola, docente di antropologia dei simboli e miti e riti della gastronomia contemporanea al Suor Orsola Benincasa.

IL LIBRO – Centotrentotto pagine scritte in lingua italiana e inglese, consigli e rimedi per un libro che pone l’attenzione sulle soluzioni alternative a raggiungere un peso forma ideale, utilizzando le medicine non convenzionali: omeopatia, agopuntura, fuori di Bach, psicoterapia, ipnosi e gastronomia. Gli autori, accomunati da una stessa filosofia del benessere anche nelle loro attività, suggeriscono delle vie di uscita dal problema del sovrappeso e dalle patologie ad esso correlate. Affrontano l’argomento da molteplici punti di vista: medico, psicologico, socioculturale, gastronomico.

LE ORIGINI – «L’idea nacque dopo una riunione tenutasi al Rotary Club. Inizialmente fu redatto un opuscoletto poi diventato libro. -spiega il dottor Francesco Nardi che rivela un simpatico retroscena sul dado di brodo che alimentò il suo interesse per la materia– Tutto ebbe inizio 45 anni fa. All’epoca avevo 20 anni, ero studente di medicina, mi fu spiegata la differenza tra il dado di brodo di carne e quello di pollo: il primo veniva realizzato con l’intestino e le parti interne; il secondo con pelle e penne di pollo. Decisi di approfondire e capire certi meccanismi, cosa ci fosse dietro a ciò che ci veniva servito a tavola -prosegue Nardi- L’alimentazione è qualcosa di importante, la cattiva alimentazione ci porta a mangiare tutti i giorni antibiotici. Oggi è difficile trovare alimenti sani, quelli che arrivano dall’estero a costi bassi non fanno altro che distruggere il mercato italiano. Siamo arrivati a importare perfino l’aglio e i pomodori dalla Cina. Io faccio la spesa in piccoli negozi, acquisto la carne in montagna e i prodotti sono italiani. Non si sa dove arriveremo, è difficile prevederlo. Vogliono che il seme diventi il prodotto» E cita Henry Kissinger: “chi controlla il petrolio controlla le nazioni, chi controlla il cibo controlla il popolo”.

GLI AUTORI – I tre autori forniscono ai lettori metodologie e sane ricette di dieta mediterranea elaborate dallo chef Alfonso Iaccarino, che ha intrapreso da decenni una battaglia ideologica per difendere la genuinità delle nostre tradizioni culinarie. Egli utilizza per la sua ristorazione di eccellenza i prodotti biologici della sua azienda agricola “Le Peracciole”. Il testo è corredato anche da esercitazioni di tipo pratico, basate sulla visualizzazione, per il rilassamento e per la “lotta” contro l’accumulo di peso; un valido ausilio, anche durante le diete. Insomma, un libro che attraverso un medico, una psicologa e uno chef aiuta il lettore a raggiungere il tanto famigerato “Peso forma”.