Vincenzo Figliolia

POZZUOLI – Dopo il “consiglio caos” di ieri pomeriggio, i consiglieri di opposizione hanno sentito di fare unitariamente chiarezza sulle loro posizioni. Hanno infatti convocato alle ore 13:00, presso la sala del gruppo consiliare del PD, i giornalisti per una conferenza stampa unitaria.

APRE FIGLIOLIA – Ad aprire le “danze” chi è di fatto il leader del centro sinistra, Vincenzo Figliolia “In primo luogo precisiamo che noi non abbiamo minacciato nessuno” poi sferra l’attacco verso la maggioranza “sono andati via perché non erano in grado di votare il Presidente del Consiglio Comunale”. Duro attacco poi al Sindaco Magliulo “I fischi durante il giuramento non solo una bella cosa, ma il suo immobilismo dalla sua investitura di oltre un fa, glie li ha fatti meritare tutti”.

QUESTIONE INELEGGIBILITA’ – Dopo l’attacco al Sindaco ed ai suoi

consiglieri l’ex Sindaco Figliolia passa la parola al consigliere del PD Francesco Cammino, che ha nuovamente

Francesco Cammino

presentato i dubbi su una potenziale ineleggibilità o incompatibilità dell’Ing. Agostino Magliulo alla carica di Sindaco. Secondo i consiglieri di opposizione non sarebbero arrivate tutte le conferme delle dimissioni dagli incarichi commissariali a livello regionale, “se il Sindaco nel consiglio di ieri fosse intervenuto assicurandoci di aver date le dimissioni da tutti i suoi incarichi noi avremmo deposto la questione, il suo silenzio alimenta i nostri dubbi”. Durante il consiglio di ieri c’è stata una “querelle” procedurale tra in consigliere Buono e il facente funzioni di Presidente Iasiello.

Elio Buono

ELIO BUONO – Secondo Elio Buono, aveva diritto alla parola per comunicazioni urgenti al Consiglio. Il diritto ad intervenire sarebbe sancito dall’articolo 37 dello Statuto Comunale ”Non solo era nel mio pieno diritto intervenire, ma il mio intervento avrebbe probabilmente calmato le acque con i cittadini intervenuti”. La materia dell’intervento del consigliere Buono constava sull’attuale emergenza rifiuti, alla luce dei recenti ritrovamento di 20 tonnellate di amianto.

IL PIANO RIFIUTI DELL’OPPOSIZIONE – È stato il consigliere di SEL Michelangelo Luongo che ha presentato alla stampa il progetto dell’opposizione per arginare i

Michelangelo Luongo

risolvere la problematica rifiuti. “Siamo disposti a confrontarci con la maggioranza in ogni momento, avremmo gradito che invece di annunciare un ordinanza sindacale, avesse preparato un atto per per portarle in Consiglio Comunale”. Luongo poi ha spiegato analiticamente il progetto che per riorganizzare.

PRESENTATO IL RICORSO – L’opposizione ha poi annunciato che indiranno una nuova conferenza stampa per discutere del ricorso contro l’elezione del Sindaco, ricorso che avrebbero già inoltrato nei tempi previsti dalla legge.

Guido Iasiello

 

LE REAZIONI DI IASIELLO – “Nessuna ritirata strategica, abbiamo subito un agguato politico premeditato è mancato il rispetto per le istituzioni uan cosa è la protesta altro invece la bagarre di ieri”, per il facente funzioni di Presidente del Consiglio il centro sinistra ha perso una buona occasione per testare la solidità della maggioranza “se sono così convinti della nostra non coesione avrebebro dovuto farci continuare, la nostra unità è stata confermata dalla scelta compatta di abbandonare l’aula”. Guido Iasiello si è detto poi certo che il grupo di maggioranza sarà pronto già del prossimo consiglia ad eleggere il Presidente e i suoi vice.

 

ANGELO GRECO
[email protected]