La pensilina che riporta due nomi diversi della stessa strada

LICOLA – Gli studi di etimologia che si fermano, negli uffici di toponomastica c’è chi alza le mani. Lo sconcerto davanti a quel cartello che indica la strada: “Via S. Nullo”. Tutto ruota intorno a quella “S”: iniziale di un nome o “S” di “Santo”? I due capi della strada sono a poche centinaia di metri dalla via Domitiana l’uno, sulla “Rotonda di Maradona” l’altro. In mezzo, 4 comuni: Pozzuoli, Giugliano, Quarto e Villaricca.

COME SI CHIAMA? – Via “S. Nullo” e la “S” che diventa un “rompicapo” anche per i tecnici comunali. “Santo”, “Saverio”, “Salvatore” o addirittura “Sannullo”, per cosa sta quella consonante? Da tutti è chiamata “via San Nullo”, alla strada è stato dato il nome del fantomatico Santo “Nullo”. Presenza nel calendario liturgico smentita dal parroco della vicina chiesa di San Massimo a Licola padre Giuseppe Guida – “Non esiste alcun santo di nome né tantomeno col cognome “Nullo” – Lo avrebbe detto anni or sono anche l’allora vescovo della diocesi di Pozzuoli Silvio Padoin. Quindi ufficialmente quella strada non è intitolata ad alcun Santo, pertanto chiamarla “San Nullo” è un errore.

bolletta telecom che riporta "via S.Nullo"

 

 

 

 

PER GIUGLIANO HA UN NOME – Dal comune di Giugliano fanno sapere di non conoscere l’etimologia del nome, dall’ufficio migrazioni dicono che quella “S” per loro “è una S puntata “, in quanto “non si è stati in grado di risalire al significato” Pertanto su carte d’identità, documenti alla voce  “via” compare testualmente “S. Nullo”.  Non conoscendo nome e cognome di questo signor “Nullo” si decide di non forzarne il significato, limitandosi ad una “S” puntata. Ma sul sito istituzionale del comune in una news dello scorso 21 ottobre insistono, è “San Nullo”.

Per l'Agenzia delle Entrate è via "San Nullo"

UN SANTO CHE NON E’ SANTO – Ma se non esiste il Santo cosa ne sarà delle documentazioni con intestazione “San Nullo”? Un appartamento accatastato in quel posto, un atto di condono può essere dichiarato in una strada che non esiste? Secondo la giurisprudenza no? Diversa la situazione giuridica se una stessa strada è chiamata diversamente da ogni comune.

LA TELECOM “PROMUOVE” LICOLA A COMUNE – Sulle bollette “Telecom” addirittura si legge “Via S. Nullo” e sotto Licola è indicato come comune, quando non sarebbe altro che una frazione o di Pozzuoli o di Giugliano in Campania. Mentre allo stesso civico per l’Agenzia del Territorio quella strada è un “Santo” e basta.

Via "Nullo" a Licola

PER QUARTO HA UN ALTRO NOME – Al comune di Quarto, che ha “una porzione” di strada, un funzionario in via perfino “ufficiale” ci dice che si chiama “Via Salvatore Nullo”, ma chi sia questo tale nessuno lo sa. Ma la diatriba sul nome è alimentata anche da chi sostiene che quella strada si chiami via “Saverio Francesco Nullo” eroe rinascimentale del quale però pare non ci siano tracce. Mentre si trovano tracce di “Francesco Nullo” patriota italiano morto nel 1863. Forse è lui quell’eroe risorgimentale? E perché intitolare la strada a “S. Nullo” e non a “F. Nullo”? Qualcuno lo ha fatto santo all’insaputa della Chiesa?

La targa all'inizio della strada

CONFUSI ANCHE GLI AMERICANI – A generare ulteriore confusione sul nome della strada ci pensano anche gli americani di Google: su “Google Maps” digitando “via San Nullo” tra i comuni viene annoverato anche Villaricca, prontamente smentito dall’ufficio toponomastica del comune stesso. Confusione sembra esserci anche tra le aziende di trasporti, emblematica una pensilina con doppia dicitura lungo la strada “Via S. Nullo” sopra e “Via San Nullo” sotto. Alcuni passanti si guardano attoniti, come si chiamerà mai questa strada? Ai posteri l’ardua sentenza.

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]