500-kg-hashish-torre-1NAPOLI – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata nella serata di ieri hanno sequestrato 500 Kg. di hashish all’interno di un autoarticolato, nascosti dietro una finta parete di lastre di alluminio che ne simulava l’estremità. È stato tratto in arresto per detenzione a fini di spaccio l’autista del TIR, Michele Barchetti, un autotrasportatore 30enne domiciliato a Torre Annunziata già noto alle Forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e per sversamento di rifiuti, che i militari hanno bloccato a Torre del Greco, dopo essere intervenuti per la segnalazione di un cittadino che si era insospettito per la condotta del 30enne.

LA DROGA – L’ingente quantitativo, destinato a rifornire i gruppi criminali della provincia di Napoli, era contenuto in sacchi di juta. I panetti erano ricoperti di gomma per ingannare il fiuto dei cani antidroga. Ogni panetto conteneva mezzo chilo di droga, diviso in stecche da 100 grammi ciascuna. C’erano poi 5 sacchi di juta del peso di 35 kg. circa ognuno. Si stima che l’immissione al dettaglio sulle “piazze di spaccio” avrebbe potuto fruttare fino a 5 milioni di euro.