POZZUOLI – «Se qualcuno ha visto è pregato di denunciare, è l’unico modo per risalire a questi criminali». Non ci sarebbero dubbi sulla matrice degli incendi che per 6 ore hanno seminato il panico nel quartiere di Monterusciello, costringendo le forze dell’ordine ad evacuare 5 palazzine del complesso di edilizia popolare del lotto 15. Stando ai primi rilievi l’origine degli incendi sarebbe di natura dolosa: qualcuno nel primo pomeriggio di oggi avrebbe appiccato il fuoco alle sterpaglie in diversi punti del quartiere. Poi il caldo e il forte vento hanno fatto il resto.

DISABILE SALVATA – Le fiamme in pochi minuti hanno divorato diversi ettari di terreno tra via Monterusciello, via Salvatore di Giacomo e via Galdieri. Un triangolo di fiamme, fuoco e fumo che ha messo in fuga circa 50 persone che si sono riversate in strada mentre arrivavano i vigili del fuoco. Durante il fuggi-fuggi un’anziana disabile, bloccata in casa, è stata messa in salvo dai carabinieri dell’Aliquota radiomobile e dai poliziotti del commissariato di Pozzuoli. In strada donne, anziani e bambini mentre le fiamme avanzavano verso le abitazioni.

IL PERICOLO – Sul posto sono giunte numerose autobotti dei vigili del fuoco, protezione civile, polizia, carabinieri, polizia municipale e il sindaco di Pozzuoli per seguire le operazioni da vicino. Verso le 16 si è registrato il momento di maggiore criticità con il primo cittadino che ha chiesto aiuto alla Prefettura e l’invio di canadair per raggiungere le zone più impervie. Una lotta contro le fiamme durata circa 6 ore prima di autorizzare i residenti a rientrare nelle proprie abitazioni. Ma le criticità restano e l’area -fanno sapere i vigili del fuoco- necessita di essere ancora bonificata per evitare ulteriori roghi.