lago-daverno-3RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Gentile direttore…Le segnalo le condizioni critiche in cui versa il lago d’Averno: pesci morti che galleggiano nelle acque del lago e nel canale che collega il lago al mare insieme a strie verdastre e schiuma bianca, contenitore per cibo in polistirolo lattine di alluminio e bidoni laceri della capienza di circa 20/25 litri. Se a tutto ciò si associa un odore nauseabondo proveniente in modo più marcato nelle zone più interne del lago qualche domanda viene spontanea. Qualcuno che dia anche solo una risposta in merito ai livelli di inquinamento che affligge l’acqua e l’aria che quotidianamente respiriamo non si trova. Le istituzioni interpellate-vigili urbani ASL servizio igiene- ripetono che si tratta del normale avvicendamento del ciclo vitale, ma di vitale in queste immagini mi sembra che non ci sia più nulla.

LE FOTO