Il regista Guy Ritchie sul molo Caligoliano di Pozzuoli

POZZUOLI – Una piccola Hollywood a Pozzuoli e Bacoli. Cineoperatori, produttori, comparse, attori e registi, una troupe di 400 persone dislocate tra i due comuni flegrei per girare le scene più importanti del film di Guy Ritchie, “The Man fron U.N.C.L.E.”. Un’intera giornata di lavoro al molo Caligoliano divenuto per l’occasione “Imbarco Vinciguerra”. Pellicola prodotta dalla Warner Bros che ha tra le sue tappe, oltre a Napoli e Pozzuoli, anche la cittadina bacolese per alcune avventurose scene. Non mancano effetti speciali e fughe rocambolesche. Tra le star hollywoodiane avvistate in terra flegrea, Henry Cavill e Armie Hammer, assente invece l’attesissimo Hugh Grant. A Pozzuoli oggi era presente, per seguire le riprese, lo stesso regista Guy Ritchie. Vari i curiosi o fan in cerca di uno scatto rubato o di qualche anteprima.

DOMANI OCCHI PUNTATI SU BAIA – Il film è un remake della serie tv americana di spionaggio ambientata negli anni ’60 quando i nazisti sperano nella rivincita. Uno scienziato tedesco fa esperimenti per realizzare una bomba atomica. Saranno due spie, della Cia e del Kgb, ad annientare l’organizzazione criminale. Domani si gira al Castello di Baia, luogo che ospita il laboratorio dello scienziato inventore della bomba nucleare. Sempre nella giornata di domani due elicotteri sorvoleranno la cittadina flegrea nei pressi del maniero di Baia.

V.L.

LE FOTO (di ANGELO GRECO)

[cronacaflegrea_slideshow]