Un'immagine dell'evento

CAMPI FLEGREI – Continuano le iniziative di Malazè, la manifestazione archeoenogastronomica dei Campi Flegrei, ideata da Rosario Mattera, che propone dal 10 al 20 settembre un calendario ricco di eventi.

GLI APPUNTAMENTI CON L’ENOLOGIA- Già da questa sera alle ore 17 prenderanno il via le simpatiche e interessanti lezioni di vino che animeranno l’incontro a Villa di Livia, attraverso banchi di prova guidati, a cura del gruppo Slow Wine. L’evento si presenta sotto il frizzante titolo “La Falanghina dei Campi Flegrei ha passato una buona estate?”.

Domani, martedì 13 alle 17 a Villa Elvira, ancora nel comune puteolano, l’appuntamento si tinge di rosso, il colore del tipico vino flegreo “Piedirosso…il più moderno della Campania” così come richiama  il nome dell’incontro. Anche qui, il percorso guidato è a cura del gruppo Slow Wine.

Ultimo appuntamento dei tre giorni dedicati al vino doc del territorio flegreo, è per mercoledì 14 alle 17 dinuovo a Villa di Livia. Un seminario e una degustazione a cura dell’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli. Un vero e proprio “viaggio nel bicchiere” tra assaggi e dibattiti sul tema del confronto tra esperienze del mondo agricolo e i progressi della ricerca scientifica.

GLI APPUNTAMENTI CON LA TAVOLA- Tre, sono gli incontri con la cucina fissati per oggi, lunedì 12 settembre. Alle 12 al Batis di Baia, i piatti tipici dei comuni flegrei preparati da “cuoche di casa”. Primo piatto 3,50 euro, secondo 4,00 euro. Alle 19 la scuola di Cucina Mise en Place e l’eccellente ristorante Abraxas, di Ferdinando Salemme, presentano una cena evento attraverso la proposta, ad un pubblico sia amatoriale che professionale, dei prodotti caratteristici dei Campi Flegrei. L’appuntamento è nelle strutture delle Cantine Astroni, a Napoli. Alle 20,30 si torna a Bacoli con “La cucina delle mamme”, una serata che vedrà l’alternarsi ai fornelli di cuoche amatoriali accanto a mamma Cristina, anima della Bifora in cucina. Martedì 13 alle 19, la tavolata da “Giallo di Tufo” di Francesco Escalona nella Cantina La Sibilla, sarà un susseguirsi di letture, sapori e profumi dei tradizionali piatti distintivi delle cittadine flegree. Contemporaneo appuntamento, martedì alle 19, “Cena al plenilunio al Giardino dell’Orco”, sulle sponde del lago D’Averno, con la Cucina di Ruggiero e l’Associazione Flegreando.

LE CENE IN VIGNA- Da questa sera alle 19 le cantine di “Le storie del vino dei Campi Flegrei” propongono il peculiare gemellaggio di sapori tra il pesce del Golfo e i prodotti degli orti flegrei. Prenderanno parte i ristoratori segnalati dall’Associazione Campi Flegrei a Tavola. Tra gli abbinamenti ristorante- cantina: Cantina Piscina Mirabile ospiterà Villa Eubea di Cuma; la Cantina La Sibilla del Fusaro con Il Rudere;le Cantine Astroni con Osteria Abraxas;la Cantina dell’Averno con La Cucina di Ruggiero;Colle Spadaro di Pianura con Marvin. Cena con ticket di partecipazione di 30 euro (vino incluso); prenotazione obbligatoria. Mercoledì 14, giovedì 15 e venerdì 16 alle 20.30, prenderà forma l’iniziativa “La Cantina amica, una serata in compagnia dei vignaioli”. Un incontro con i produttori attraverso un’ esperienza sensoriale sapientemente guidata dagli esperti dell’Associazione Italiana Sommelier di Napoli.

Gli abbinamenti ristorante-cantina previsti per mercoledì 14 sono: il ristorante Il Limoneto con la Tenuta Matilde Zasso;il ristorante Baia Marinella con  l’azienda agricola Iovino;il ristorante La Cucina degli Amici con la Cantina Agnanum.

Gli abbinamenti ristorante-cantina di giovedì 15 sono:il ristorante Il Brontolone con le Cantine Carputo di Quarto; La Cucina di Ruggiero con la Cantina dell’Averno; Osteria Abraxas con Cantine Grotta del Sole;Batis con Azienda Agricola Piscina Mirabile; La Bifora con Cantina La Sibilla; la Torre Saracena con le Cantine del Mare di Monte di Procida;Osteria alla Corte della Zia Pazza di Agnano con la cantina di  Contrada Salandra.

L’abbinamenti ristorante – cucina di venerdì 16 è invece il Nautilus di Giugliano con le Cantine Quartum.

ROBERTA LUCCI
[email protected]