Gazzarra nei corridoi degli uffici del Giudice di Pace

POZZUOLI– E’ il luogo dove i cittadini cercano giustizia, dove si ripongono le speranze di molti che putroppo si traducono in tutta una serie di disservizi. Un luogo ameno senza un punto di riferimento preciso situato nella conca di Agnano Pisciarelli, periferia a sud della città di Pozzuoli, distante chilometri dalla gente che vive sia al centro che nel resto della periferia puteolana e di tutti i Campi Flegrei e per raggiungerlo bisogna passare nel comune di Napoli. Nessuna segnaletica che lo indichi nè per chi percorre la strada urbana da Pozzuoli, nè per chi decide di optare per l’uscita Agnano della Tangenziale di Napoli.

LA DECISIONE DI AGNANO– Sono passati due anni dal disastro e cioè da quando dalla vecchia sede di via Celle, la sede distaccata di Pozzuoli del Tribunale di Napoli è passata ad Agnano. Invece di puntare ad un migliore posizionamento nel megaquartiere di Monterusciello si è voluto creare solo disservizi a tutti i cittadini del comprensorio. Il costo totale per 3.000 metri quadri è di 800.000 euro l’anno che invece potevano servire alla ristrutturazione della sede di via Celle il cui fitto ammontava a 300mila euro ed inoltre era sicuramente una localizzazione centrale.

Il Tribunale di Agnano-Pisciarelli

I TAGLI DELLE SEDI DISTACCATE– A chiudere i conti con la scellerata decisione di trasferire il foro di Pozzuoli ad Agnano ci sono i tagli annunciati da Paola Severino, ministro della Giustizia, riguardano 101 tribunali distaccati.Verrebbero accorpati, infine, gli uffici di Marano e Pozzuoli, sedi distaccate del Tribunale di Napoli, mentre il Giudice di Pace di Pozzuoli transiterebbe nella sede di quello napoletano.  “Per me sarebbe meglio Santa Maria Capua Vetere che il calvario del Tribunale di Pozzuoli– ci dice un avvocato che vuole restare nell’anonimato-  Saremmo felici anche se si realizzasse il Tribunale di Giugliano che ingolobi anche Pozzuoli in modo da dare maggiore lustro a questa sede distaccata“.

MONTERUSCIELLO SEDE DEL TRIBUNALE- Una scelta oculata e più adatta sarebbe stata quella di trasferire la sede del Tribunale nel megaquartiere di Monterusciello, ma nessuno è riuscito a convincere l’allora sindaco Pasquale Giacobbe a prendere una decisione meglio ponderata per tutta una serie di motivi. Con una sede che non aggrava i costi del Ministero perchè di proprietà del Comune di Pozzuoli oggi non si parlerebbe neppure lontanamente di tagli dato che il dicastero avrebbe risparmiato 800mila euro all’anno.

Il parcheggio

IL PARCHEGGIO A PAGAMENTO– Persino in una piccola realtà come il Tribunale di Frattamaggiore esiste un parcheggio gratuito e riservato agli addetti ai lavori, al Tribunale di Agnano invece gli avvocati sono costretti a sborsare fior di quattrini per poter usufruire del parcheggio a pagamento per non parlare degli utenti che non hanno neppure la possibilità di sostare. Infatti come si vede dalle nostre foto anche un’auto della Polizia Municipale di Quarto ha parcheggiato sulle strisce dedicate alla fermata dell’autobus. I cittadini così sono costretti a sostare in divieto con l’aggravante di prendersi anche un verbale per violazione del codice della strada.

IL CALVARIO DEGLI UTENTI– Il dissenso aumenta tra i cittadini indignati, un abitante di Monteruscello deve percorrere ben 14 Km in auto impiegando, traffico permettendo, almeno 25 minuti, per non parlare di chi deve utilizzare i mezzi pubblici. “Ci ho messo due ore di orologio per raggiungere il Tribunale da Monteruscello– ci dice Franco Di Bonito- ho settant’anni e per un ricorso ad una multa ho dovuto passare una giornata d’inferno. Non so come si possa concepire un posto così importante come il Tribunale in un luogo periferico come Agnano è semplicemente assurdo costringere gli utenti ad un calvario simile“.

AULE CONGESTIONATE – Altra nota dolente è rappresentata anche dalla confusione che regna nei corridoi del giudice di pace puteolano, dove una moltitudine di persone si accalca nei giorni di udienza senza rispettare il rigoroso silenzio che dovrebbe essere prerogativa di un luogo deputato alla celebrazione della giustizia.

LE ECCELLENZE DEL TRIBUNALE DI POZZUOLI– D’altro canto bisogna tenere conto dell’ottimo lavoro svolta da Giudici e cancellerie del Tribunale e Giudice di Pace che fanno si che il foro puteolano sia un foro efficiente. Una mole di lavoro enorme che viene gestita e affrontata dai giudici giorno dopo giorno, cercando di seguire il passo con i nuovi casi che vengono proposti. Tutto questo senza dimenticare il ruolo del settore amministrativo che è un supporto fondamentale alla giustizia.

REDAZIONE

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]