POZZUOLI – Il Comune di Pozzuoli partecipa alle Giornate FAI di Primavera sabato 24 e domenica 25 con due aperture straordinarie che saranno guidate dai giovani Apprendisti Ciceroni®. Dalle ore 10.00 alle ore 17.30 (ultimo ingresso ore 17.00) si potrà visitare il Parco Archeologico di Cuma (Via Monte di Cuma, 3 Pozzuoli), la più antica colonia greca d’Occidente con le sue affascinanti meraviglie: dall’Antro della Sibilla, un’imponente galleria scavata nel tufo lungo la terrazza che si affaccia sull’antica insenatura del porto, al Tempio di Giove e il Tempio di Apollo che sorgono rispettivamente sulla spianata superiore e inferiore dell’acropoli. Sarà inoltre eccezionalmente aperta ai visitatori anche la Cripta romana, che porterà i visitatori nella città bassa ancora oggetto di scavo, una galleria di 300 metri scavata nel tufo che collegava il porto al Foro della città.

ACCADEMIA APERTA – Quest’anno, in via del tutto straordinaria sarà aperta al pubblico anche l’Accademia Aeronautica Militare, dalle ore 9.30 alle 16.30 (ultimo ingresso ore 16.00. All’entrata è richiesto un documento di riconoscimento), con la visita guidata alle aree di maggiore interesse dell’Istituto. I giovani Apprendisti Ciceroni®, studenti delle scuole superiori di Napoli e provincia, appositamente formati negli scorsi mesi, accompagneranno, insieme ai frequentatori del corso dell’Accademia Aeronautica, i visitatori, suddivisi in piccoli gruppi, in un percorso ricco di fascino per storia, tradizioni e aneddoti di vita quotidiana dei giovani cadetti. Dal Piazzale Medaglie d’Oro, dove si svolgono le più importanti cerimonie che cadenzano la vita dell’Istituto alla Sala Simulatori con il simulatore del velivolo SF 260-EA e dell’aliante Twin Astir ed il mock-up del velivolo caccia AMX. Per poi visitare, tra l’altro, la sala motori con i propulsori di ieri e di oggi – appositamente sezionati per scopi didattici – che hanno contribuito e contribuiscono, ogni giorno, 24 ore su 24, alla sicurezza del nostro Paese e i corridoi storici con i gagliardetti delle cinque generazioni dei corsi accademici e l’incanto della storia del volo attraverso di essi.

LA MANIFESTAZIONE – Le aperture delle Giornate FAI di Primavera raccontano con la loro straordinaria varietà un’Italia che sempre di più si riconosce nella vastità del suo patrimonio culturale e nella ricchezza della sua storia. La manifestazione, oltre a essere un momento di incontro tra il FAI e la gente, uniti nel festeggiare e raccontare la propria storia più bella e più nobile, è anche un importante evento di raccolta fondi e un’occasione per raccontare a tante persone gli obiettivi e la missione della Fondazione. Per questo, all’accesso di ogni luogo aperto verrà chiesto ai visitatori un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro: i preziosi contributi raccolti saranno destinati al sostegno delle attività istituzionali del FAI. La Campania festeggia l’arrivo della primavera con questo ormai consueto appuntamento aprendo per l’occasione oltre 80 siti, luoghi d’arte e spazi solitamente chiusi e i visitatori potranno avvalersi della guida degli Apprendisti Ciceroni®. Saranno oltre 8000 in tutta la regione i giovani studenti pronti ad illustrare gli aspetti storico-artistici dei monumenti e oltre 300 volontari guideranno per tutto il weekend il pubblico di visitatori. Su www.giornatefai.it si trova l’elenco completo delle aperture con le informazioni sugli orari e indirizzi.