La vittima di stalking è una 23enne con la quale l'aggressore aveva avuto una figlia

FUORIGROTTA – Ennesima storia di violenza e di stalking ai danni di una donna ieri a Fuorigrotta dove, grazie  all’’intervento degli agenti del Commissariato di Polizia “S. Paolo”, si è evitata la tragedia. La vittima, una 23enne, era finita nel mirino del suo ex che a più riprese, in passato, aveva tentato di investirla. Fino a ieri, quando in una delle arterie del quartiere al confine con Pozzuoli, l’ex compagno ha tentato di aggredirla con una bottiglia mentre si trovava in compagnia dell’attuale fidanzato.

STORIA DI VIOLENZA – La vittima, una 23enne, è stata seguita dall’’ex compagno di 31 anni, con il quale aveva avuto una bambina, allorquando avevano convissuto insieme sino ad un anno fa. Il 31enne, N.G., infatti, nell’’ultimo anno, ha sempre assunto una condotta violenta nei confronti della ex compagna, motivo per il quale, non solo ha perso la patria potestà, ma è stato anche arrestato, nonché indagato per il reato di stalking e sottoposto alla misura cautelare di divieto di avvicinamento alla ex compagna.

L’AGGRESSIONE – Incurante della misura a cui era sottoposto, nel tardo pomeriggio di ieri, non ha esitato a seguire la sua ex sino al luogo di lavoro, ubicato nei pressi del Commissariato di Polizia S. Paolo, dove un Ispettore ha notato ciò che stava accadendo, intervenendo per sedare gli animi. L’’Ispettore, infatti, ha notato chiaramente un’’animata discussione tra una donna e due uomini, uno dei quali, dopo aver raccolto da terra una bottiglia di vetro, non ha esitato a brandirla minacciando i due.

TENTATIVO DI INVESTIRLI – A tal punto, altri due agenti del Commissariato di Polizia, udito le urla, sono prontamente intervenuti, bloccando il 31enne. I poliziotti hanno accertato che N.G., a bordo di scooter, stava seguendo già da un pò’ la sua ex ,che era in compagnia dell’’attuale compagno. I due, infatti, giunti all’’altezza di Viale Augusto, dopo averlo perso di vista, si erano anche persuasi che l’’uomo avesse desistito nel suo intento, ma quest’’ultimo, invece, li ha sorpresi alle spalle, tentando d’i investirli. Negli ultimi due giorni l’’uomo, infatti, aveva già seguito la donna tentando sempre d’’investirla. Avendo violato le prescrizioni della misura alla quale era sottoposto ed in considerazione dei suoi comportamenti violenti, è stato arrestato dai poliziotti e condotto in carcere.