POZZUOLI/QUARTO – Nonostante l’identico clima e l’estrema vicinanza geografica, per i due principali Comuni flegrei saranno diverse le prescrizioni per quanto riguarda le scuole. A Pozzuoli il sindaco Vincenzo Figliolia ha prorogato ulteriormente la chiusura di tutti i plessi, mentre a Quarto gli studenti dovranno tornare sui banchi dopo due giorni di sospensione delle lezioni dovute al maltempo.

FIGLIOLIA PROROGA L’ORDINANZA – Il primo cittadino puteolano ha preso la sua decisione sulla scorta di quanto diramato dalla Protezione Civile: “per previste condizioni meteorologiche avverse con la previsione di precipitazioni prevalentemente nevose anche a quote di pianura e gelate che interesseranno tutte le quote durante la notte”.

A QUARTO SI TORNA SUI BANCHI – Il commissario straordinario alla guida del Comune di Quarto, Demetrio Martino, non ha invece “rinnovato” l’ordinanza con la quale ha disposto la chiusura delle scuole nelle ultime 48 ore. Il comando della polizia locale spiega: «Nessuna proroga delle ordinanze, le scuole saranno regolarmente aperte il 1 marzo. Gli avvisi pervenuti da Prefettura e Protezione Civile Regionale comunicano il perdurare di gelata e fenomeni avversi nella notte accompagnati però da un innalzamento delle temperature nel corso della giornata del 1 marzo e probabili rovesci nel corso della stessa giornata. La situazione, per quanto monitorata con particolare attenzione, va quindi migliorando. Le strade più a rischio sono state trattate con sale antighiaccio, ovviamente non si possono escludere fenomeni di ghiaccio e pertanto raccomandiamo in ogni caso la massima prudenza. Ricordiamo altresì che è severamente vietato transitare con veicoli sprovvisti di catene o pneumatici da neve in caso di nevicate».