Il cartello riservato ai portatori di handicap che cerca di smuovere le coscienze

POZZUOLI – Ormai si sa il semplice cartello di divieto di sosta non basta e affiancargli quello indicante “persona con disabilità” nemmeno fa desistere i “distratti”, gli incivili o gli egoisti dal parcheggiare nelle aree riservate ai portatori di handicap. Ecco allora che spunta il triplice cartello che indica il divieto di sosta, il parcheggio per disabili e a caratteri cubitali cerca di smuovere le coscienze con una scritta che porta a riflettere: “Sei sicuro di aver diritto a questo posto?”.
Ora la speranza è che questa tipo di segnaletica prenda piede anche nelle zone flegree e che sia più efficace del rischio delle sole sanzioni.

 

V.L.