QUARTO – Oltre cinquanta persone hanno partecipato questa sera al flash mob di solidarietà per Diego Scaramuccio, il 64enne dipendente della sala slot “Caesars Games” ferito con quattro colpi di pistola sabato notte durante una violenta rapina. Insieme ai cittadini, che hanno raccolto l’appello dell’amministrazione comunale erano presenti consiglieri, assessori e il sindaco di Quarto Antonio Sabino che si sono stretti attorno ai familiari del 64enne e a Carlo Garofalo, il titolare della sala slot che sabato ha subito la sua quarta rapina nell’ultimo anno.

LE CONDIZIONI –  Al flash mob hanno partecipato anche la moglie, il fratello e la figlia di Scaramuccio che hanno ringraziato i presenti per l’affetto dimostrato. Intanto le condizioni dell’uomo, ricoverato nel reparto di terapia intensiva del “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. Secondo quanto raccontato dal fratello «E’ cosciente ma rischia di non muovere più una gamba a causa di una ferita al midollo spinale». Diego Scaramuccio sabato notte si trovava nel box-cassa protetto da vetri blindati quando è stato colpito da quattro dei sei colpi di pistola esplosi da due rapinatori.