Un momento della manifestazione

MONTE DI PROCIDA – Costo totale poco più di 700mila euro di cui 500mila euro di fondi pubblici, cioè soldi dei cittadini e 200mila euro di sponsorizzazioni private: “Art Explosion: l’arte si racconta nei Campi flegrei”, inserita nel Piano Operativo FESR Campania 2007/2013 Asse I- Obiettivo Operativo 1.9 della Regione Campania su iniziativa del partenariato formato dai Comuni di Monte di Procida, Bacoli e Pozzuoli. Monte di Procida comune capofila insieme ai comuni di Pozzuoli e Bacoli che partecipano al progetto.

LA SPONSORIZZAZIONE DEGLI EVENTI, I CITTADINI DISINFORMATI: Fare informazione è roba per tutti, ma fare comunicazione è roba per pochi. E si perché da qualche settimana è cominciato l’ “Art-Explosion” mega manifestazione che prevede la promozione (presumiamo) turistica dei Campi Flegrei con molte iniziative che sono tutt’ora in corso. Ma andiamo per gradi, abbiamo il sentore di non saperne niente di quest’ Art-Explosion, sfidiamo chiunque a chiedere ad un cittadino Flegreo se sa di cosa parliamo. Per la verità forse neppure noi abbiamo capito bene di cosa si parla, forse siamo stati mancanti perché non abbiamo partecipato a qualche presentazione, ma anche se l’avessimo fatto siamo sicuri che non ci avremmo tirato un ragno dal buco. Girano foto su facebook, articoli su giornali anche a tiratura provinciale, ma siamo sicuri che la gente abbia capito qualcosa di come si stanno utilizzando i 700mila euro?

APPUNTAMENTI SEMIDESERTI: Non bisogna però guardare questa fantasmagorica Art-Explosion dal punto di vista di chi fa informazione, ma dal punto di vista del cittadino comune che è colui che ha diritto di sapere. “Tra i tanti eventi in programma nel palinsesto di Art Explosion, che si snoderà dal 21 Ottobre all’11 Dicembre 2011, è stato indetto il bando di Concorso regionale “Yes We Street!” dedicato a ragazzi dai 18 ai 35 anni, residenti in Campania, aspiranti street artis”t. Negli ultimi giorni abbiamo assistito alla pubblicazione sulla rete di molte immagini sull’appuntamento con la Street Art che ci pare dalle rarissime informazioni che sono state date alle città flegree si sia tenuta nelle zone di Monte di Procida e poi sul Tempio di Serapide di Pozzuoli.

LE IMMAGINI DAL WEB: Subito una cosa ci è saltata all’occhio, nell’appuntamento al Comune capofila e cioè Monte di Procida una delle tante immagini pubblicate sul web e che abbiamo attentamente visionato si può notare che la foto è stata scattata mentre i “famosi artisti di strada” lavorano alle grandi opere pittoriche alla presenza di uno, due, tre, quattro,……diciannove persone più un bambino. Ottimo risultato considerando che la foto è stata scattata anche da un angolo particolare, che giornalisti e fotografi conoscono bene, ovvero il focus che permette di immortalare il soggetto e la gente senza prendere anche gli immensi spazi vuoti. Spazi vuoti che sono quelli della piazza Michele Sovente che notoriamente è estremamente piccola.

I COSTI DELL’EVENTO: Dunque tiriamo un po’ le somme e chiediamoci, ma quanto sarà costato questo evento per 19 persone? Siamo convinti che sarà costato troppo in tutti i casi, ma forse il bollettino regionale potrà aiutarci e potrà aiutare anche la gente a capire come vengono spesi i soldi pubblici in un momento storico dove in Italia ci si batte per assicurare i servizi primari ed essenziali.

IL CECCHINO