L'iraniano è stato arrestato dalla Polizia

NAPOLI – Gli agenti dell’Ufficio prevenzione Generale della Questura di Napoli hanno tratto in arresto Raezan Eslamiarzelagh, cittadino iraniano di 43 anni, responsabile di rapina impropria ai danni di un uomo di 72 anni. Erano circa le 16 di ieri quando la vittima, mentre passeggiava per Piazza Bovio, si è sentito chiamare da un uomo che era a bordo di una BMW insieme con la moglie incinta e due figli piccoli.

 

LA “TRAPPOLA” – Il 72enne si è avvicinato senza timore, vedendo un’intera famiglia, pensando a dei turisti in difficoltà. Il conducente, poi identificato per Raezan Eslamiarzelagh, gli ha mostrato dei dollari e poi gli ha chiesto di vedere delle banconote da 50 euro, in quanto, a suo dire, aveva difficoltà a riconoscerli. La vittima ha estratto dal portafogli tre banconote da 50 euro e, quando stava per mostrargliene una, l’iraniano gliele ha strappate tutte e tre di mano, ingranando la marcia per ripartire. Il 72enne lo ha afferrato per la maglietta nel tentativo di fermarlo, ma l’uomo gli ha dato un violento spintone scaraventandolo a terra, per poi fuggire verso via Guglielmo Sanfelice.

 

INSEGUITO E ARRESTATO – A quel punto la vittima ha subito avvertito la polizia e una Volante ha intercettato in via Costantinopoli la BMW che procedeva a forte velocità. Gli agenti li hanno inseguiti lungo via Salvator Rosa e via Salvo D’Acquisto dove la corsa è terminata in quanto l’auto si è schiantata contro dei paletti posti a protezione del marciapiede all’altezza di Vico Nocelle, evitando per puro caso di travolgere un gruppo di ignari passanti. La perquisizione effettuata dai poliziotti ha consentito di rinvenire effettivamente alcune banconote da uno e cinque dollari e le tre banconote da 50 euro sottratte alla vittima. Raezan Eslamiarzelagh è stato quindi tratto in arresto per rapina impropria, mentre la moglie, R.R. 43 anni, anch’ella iraniana, è stata denunciata in stato di libertà per lo stesso reato.