NAPOLI – Nel cuore della notte, la Polizia di Stato è intervenuta in Calata Capodichino dove, presso un’abitazione, era stata segnalata una persona ferita a seguito di una lite. Gli agenti della sezione “Volanti” dell’U.P.G. e del Commissariato S. Carlo Arena, prontamente giunti sul posto, hanno notato, nell’androne dello stabile, un uomo ferito ed insanguinato, S.M. di 51 anni. La vittima, riferiva ai poliziotti d’esser stato ferito dal figlio della moglie, nato da una precedente relazione. Verosimilmente, in un momento di impeto, il 19enne, vedendo la madre litigare animatamente con l’attuale marito, non ha esitato a colpire l’uomo con un coltello, procurandogli lesioni guaribili in 10 giorni. I poliziotti hanno subito chiamato il 118, che ha provveduto a condurre la vittima all’Ospedale S. Giovanni Bosco. Sequestrato, nella stanza da bagno, il coltello utilizzato dal giovane per ferire l’uomo, già pulito delle tracce ematiche. Gli agenti hanno denunciato il 19enne, in stato di libertà, per il reato di lesioni aggravate.