La puteolana Maria Di Razza

POZZUOLI – «A nome dell’Amministrazione comunale e della intera cittadinanza di Pozzuoli faccio i complimenti alla nostra concittadina Maria Di Razza che ha vinto il Silver Frame per la migliore opera di animazione nel festival internazionale di Imperia, trattando il delicato tema del femminicidio. Da Pozzuoli arriva un messaggio di forte condanna verso questo reato perpetrato in modo sempre più allarmante nei confronti delle donne». 

E’ IL MESSAGGIO – del sindaco Vincenzo Figliolia inviato alla filmaker Maria Di Razza, che ha vinto qualche giorno fa il prestigioso riconoscimento assegnato ogni anno nella cittadina ligure per un festival al quale hanno partecipato 720 autori provenienti da diverse nazioni. «Maria Di Razza, che è una laureata in matematica, da sempre è attenta ai problemi sociali e alla difesa dei diritti delle donne – sottolinea il sindaco Figliolia – Il suo cortometraggio ispirato al femminicidio a colpi di forbici della 26enne Alessandra Sorrentino, madre di due figli, avvenuto lo scorso anno, ha avuto il pregio indiscutibile di essere un’opera di denuncia sociale che va appoggiata in pieno».