La band di Alberto Marsico

EVENTI –  Archiviato martedì scorso il terzo appuntamento con il Pozzuoli Jazz Festival Winter, al “Complesso Damiani”, con un gradevole concerto di Laura Campisi e la sua band composta da tre giovani talenti della scena jazz: Domenico Sanna al piano, Luca Fattorini al contrabbasso e Enrico Morello alla batteria. A fare da scenario alla quarta ed ultima data, sabato 12 gennaio, è l’incantevole “Villa di Livia” che guarda suntuosa sui Campi Flegrei affacciandosi sul golfo di Pozzuoli. Una residenza di epoca romana riportata alla luce e visitabile solo in occasione di eventi come è appunto il PJF.

IL PROGRAMMA –  Nell’atrio dell’antica villa sabato sera impererà il blues di Alberto Marsico, ovviamente all’organo, accompagnato dai giovani e talentuosi Eleonora Strino alla chitarra e Massimo Del Pezzo alla batteria. Alberto Marsico, maestro nel suonare l’Hammond, un organo elettrico progettato e costruito da Laurens Hammond ideale per la musica blues, nella sua ventennale carriera ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi del firmamento jazzistico mondiale, fra cui: Jimmy Cobb, Jimmy Witherspoon, Bobby Durham, Kenny Burrell, Joey De Francesco, Jesse Davis e Alvin Queen. Si è esibito e ha inciso dischi in tutto il mondo: Los Angeles, San Francisco, Mosca, Sydney, Singapore, Oslo, Berlino, Madrid, Parigi, Amsterdam, Bruxelles e ha tenuto seminari in numerosi conservatori europei. Da tempo fa parte di JazzItalia per il quale pubblica lezioni on-line riguardanti l’organo Hammond, la sua storia, la tecnica e i suoi maestri. Nel 2005 viene chiamato dal Beatles Fan Club Italia, in occasione del trentennale della sua fondazione, per registrare un cd celebrativo. Per l’occasione varca la soglia dei mitici Studios Abbey Road di Londra suonando l’organo cui poggiarono le dita i mitici Paul McCartney e Billy Preston. “Wine & food” a partire dalle ore 20:30, alle ore 21:30 il concerto. Ingresso: esclusivamente su invito.