La mappa delle filmaker di A Corto di Donne

POZZUOLI – “A Corto di Donne” al Gran Cafè Cannavacciuolo: giovedì 19 alle 19 l’happy hour con gli organizzatori della rassegna per presentare e sostenere il festival internazionale dei cortometraggi al femminile. In promozione la campagna di crowdfunding della manifestazione, aperta fino al 31 dicembre 2013. Anche il dj set è in rosa con la selezione della dj resident Irene Ferrara

 

L’EVENTO – Al Gran Cafè Cannavacciuolo di via Carlo Maria Rosini 10 l’happy hour per “A Corto di Donne”, la rassegna internazionale del cortometraggio al femminile organizzata dall’associazione culturale “Quicampiflegrei” e dal Coordinamento Donne Area Flegrea e promossa dal Comune di Pozzuoli per la direzione artistica dell’attrice Adele Pandolfi e di Giuseppe Borrone. Giovedì 19 dicembre a partire dalle 19 l’aperitivo con la presentazione dell’edizione 2014 del festival e la promozione dell’iniziativa di raccolta fondi, che proseguirà fino e al 31 dicembre 2013, con gli ideatori ed organizzatori Rossana Maccario, Aldo Mobilio, Maria di Razza, la responsabile all’accoglienza Giordana Mobilio e il responsabile ufficio stampa del festival Ciro Biondi.

 

Adele Pandolfi e Giuseppe Borrone alla direzione artistica di "A Corto di Donne"

FILMMAKER DA TUTTO IL MONDO – La rassegna alla sua VII edizione, andrà in scena a Pozzuoli dal 10 al 13 aprile 2014 e offrirà alle filmmaker di tutto il mondo uno spazio per esprimere, coi linguaggi del cinema, della video-performance e del documentario, innovative ed inattese letture al femminile sulle società e sul proprio tempo. A seguire la raffinata selezione musicale, che per l’occasione sarà un omaggio alla grande musica fatta dalle donne, della dj Irene Ferrara. Ingresso libero con free buffet. L’organizzazione di “A Corto di Donne” è ancora impegnata con le iscrizioni dei cortometraggi che verranno proiettati in rassegna nell’aprile 2014: è infatti ancora possibile, e fino al 15 gennaio 2014, inviare i propri cortometraggi, lavori a regia rigorosamente femminile, realizzati a partire dal 1 gennaio 2012 e di durata non superiore ai 30 minuti, presso l’Azienda Autonoma Cura, Soggiorno e Turismo di Pozzuoli, casa base del festival.

 

IL FESTIVAL –  I generi prescelti per i cine-racconti da selezionare sono Animazione, Documentari, Fiction e Sperimentale. Maggiori informazioni per la partecipazione sul sito ufficiale del festival www.acortodidonne.it . Nelle sei passate edizioni il festival ha ospitato più di 2500 produzioni internazionali da circa 100 paesi nel mondo. Il processo di selezione ha permesso a 250 film di essere protagonisti della rassegna e di essere proiettati durante il festival, commentati dalle registe in costante interazione con il pubblico, la stampa ed i numerosi addetti ai lavori presenti in sala. Al termine del festival le giurie tecniche, formate da prestigiosi esponenti del mondo del cinema, dell’arte e della cultura, hanno valutato e premiato il miglior cortometraggio. Anche gli studenti degli istituti superiori scolastici dei Campi Flegrei hanno dato il loro contributo, assegnando il premio “Giuria Giovani”.

 

LOCATION D’ECCEZIONE – L’happy hour di “A Corto di Donne” e del Gran Cafè Cannavacciuolo è dunque l’occasione del Natale 2013 per sostenere una delle più prestigiose e solidali iniziative di cultura dei Campi Flegrei: il Gran Cafè Cannavacciuolo si conferma la casa dell’identità puteolana ed ospita l’aperitivo di “A Corto di Donne”, che sarà l’occasione, per tutta l’organizzazione del festiva, per ringraziare insieme gli enti pubblici, come il Comune di Pozzuoli, le strutture private, come l’Associazione degli Albergatori, le Terme Stufe di Nerone, i ristoratori dell’area flegrea, e i numerosi volontari che hanno rispettivamente donato negli anni il loro sostegno economico oppure la loro ospitalità e il loro lavoro alla causa del festival.