Lunedì 14 ottobre alle Terme Puteolane si discuterà di "Femminicidio"

POZZUOLI –  “Non una di più – Femminicidio, un crimine di genere – I tanti volti della violenza, proviamo a riconoscerli”. E’ questo il titolo del convegno organizzato dal Dipartimento delle Pari Opportunità del PD di Pozzuoli in programma lunedì 14 ottobre, alle ore 18, presso l’Hotel Terme Puteolane in Corso Umberto I 195. “In questo momento delicato per le politiche di genere, il termine femminicidio è entrato a far parte del dibattito pubblico, a rappresentare una miriade di casi di violenza che si perpetuano da tempo ai danni delle donne. – si legge nella nota del Partito Democratico – Con questo incontro, si intende analizzare la problematica nelle sue numerose sfaccettature, aprendo un dibattito e rompendo un muro di silenzio che non giova a nessuno”. Il convegno  si articolerà in tre sezioni: media e comunicazione – come il fenomeno è rappresentato nei media di massa; norme e leggi – come il femminicidio viene tutelata dalla normativa italiana; storia e cultura – alle radici della violenza di genere.

 

GLI OSPITI – Interverranno: Elena Coccia, avvocata; Rosetta Papa, ginecologa e scrittrice; Elvira Reale, responsabile dello Sportello Antiviolenza dell’ospedale San Paolo; Emilia Dante, avvocata; Nora Puntillo, giornalista; Titti Marrone, scrittrice e giornalista; Carmela Maietta, giornalista; Angela Cortese, consigliera regionale. Conclude il sindaco della città di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia. All’apertura del convegno, sarà proiettato il corto “Forbici” di Maria Di Razza. In sala, saranno visibili i contributi delle associazioni del territorio.

 

LE ASSOCIAZIONI – Aderiscono: Associazione “L’Iniziativa”; Associazione culturale “Città Meridiana”; Associazione “Febe”; Associazione “Coalit”; “Il coordinamento donne area flegrea”; “A Corto di Donne”; “Il cerchio delle donne”; Associazione “Amico del cuore”; Associazione “Insieme”; Camera del Lavoro CGIL; Forum dei Giovani; SEL; IDV; UDC; Centro Democratico; Associazione “Diario di un viaggiatore”; Associazione “Salute donna”.