La locandina dell'evento "Onoriamo le tradizioni"

POZZUOLI – Continua l’impegno delle associazioni “Nuovi orizzonti”, “Giovane Puteoli” e “Circolo Nautico La Darsena”, da mesi attivi nella tutela della memoria storica puteolana attraverso la realizzazione di una serie di laboratori sociali ed eventi che hanno animato uno dei luoghi più emblematici della tradizione e della storia puteolana: la darsena del porto. Impegno che si rinnoverà anche il giorno 11 maggio a partire alle ore 10.00 alla darsena dove mantenere vive nel tempo e diffondere le tradizioni puteolane, saranno gli obiettivi della manifestazione “Onoriamo le tradizioni” dove foto e poesie si intrecceranno in un vortice di emozioni evocative e rievocative.

“COGLI L’ATTIMO” – , il nome della mostra fotografica e l’attimo da cogliere è stato l’affascinante lavoro dei Vallozzi, storica famiglia puteolana dalla forte tradizione marinara e abili costruttori del tipico “gozzo puteolano”. Tutte le foto e le poesie saranno poi raccolte in una futura pubblicazione che possa così sancire nel tempo i valori, la tradizione e le peculiarità di un’attività ormai in via di estinzione: quella dell’artigianato legato al mare. La foto e la poesia che più colpiranno una giuria appositamente costituita, saranno utilizzate come copertina e prefazione del futuro libro. Tante le sorprese in serbo, tra cui la consegna intorno alle ore 18.00 di una targa omaggiante a due dei pochi artigiani puteolani ancora in attività: Giuseppe Vallozzi, detto “u’ riccio” e Antimo Vallozzi.

IL RICORDO – Nel corso del pomeriggio si susseguiranno testimonianze di diverse realtà associative della zona flegrea che illustreranno le loro iniziative didattiche e laboratori sociali con i quali mirano alla tutela della nostra “memoria storica”. La serata sarà animata, a partire dalle ore 19.30, da un gruppo musicale emergente e multiculturale: “Kilives, il Kilimangiaro incontra il Vesuvio”. Sempre nell’ottica della valorizzazione delle tradizioni nostrane, la sera verrà distribuito il classico “cuppetiello” di pesce autoctono. La manifestazione gode del patrocinio morale della Città di Pozzuoli.

ALESSIO GAMBARDELLA