Il 34enne è stato arrestato dopo aver tentato una truffa ai danni di un 80enne

NAPOLI – Sabato sera, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Carlo Arena, hanno arrestato il pluripregiudicato 34enne dell’omonimo Quartiere V.V., in quanto accusato del reato di evasione dagli arresti domiciliari. L’uomo è stato altresì denunciato in stato di libertà per aver truffato un 80enne di Corso Amedeo di Savoia.

 

IL TENTATIVO DI TRUFFA – Verso le 14 di sabato il 34enne, detenuto presso il suo domicilio di Via Fonseca per una rapina, si è recato presso l’abitazione dell’80enne e simulando di aver concluso una transazione commerciale con il nipote di quest’ultimo, si era fatto consegnare 800 euro. Il malvivente aveva però maldestramente consegnato una ricevuta dell’avvenuto pagamento. Grazie alla dettagliate descrizione del truffatore da parte della vittima e di altri testimoni e soprattutto grazie alle impronte digitali rinvenute dalla Polizia Scientifica sulla ricevuta, i poliziotti sono riusciti ad identificare l’autore della truffa.

 

DAI DOMICILIARI ALLA GALERA – Il pregiudicato è stato pertanto raggiunto presso la sua abitazione, denunciato per il reato di truffa ed ovviamente anche arrestato per essersi allontanato dal domicilio di detenzione senza autorizzazione. Il 34enne è stato però nuovamente ristretto ai domiciliari. Stamattina i poliziotti lo hanno pertanto prelevato e condotto a giudizio penale svolto con rito direttissimo. Il Giudice ha quindi ordinato il ripristino della misura cautelare ma questa volta in carcere