I resti romani di via Celle sono ormai appena visibili

MESSAGGIO:

Egregio direttore, apprendo con piacere dal vostro giornale dell’importante accordo sottoscritto dal Comune di Pozzuoli e dalla competente Soprintendenza finalizzato alla valorizzazione dell’immenso patrimonio archeologico puteolano. Mi permetto tuttavia di far notare che dal presente accordo sono rimasti esclusi siti di primario interesse, che meritano al pari di quelli citati analoga visibilità, quali: la necropoli di via Celle, San Vito, le grotte scavate dai Romani per usi militari nei pressi del lago d’Averno e certamente ne avrò dimenticati molti altri. A tal proposito gradirei sapere dall’ assessore alla Cultura della giunta Figliolia, se esistono piani dell’ Amministrazione relativi a questi beni. Grazie!

 

Antonio