In alto da sinistra: Figliolia, Giacobbe e Postiglione In basso da sinistra: Caso, Orsi e Cossiga

POZZUOLI – Sei candidati a sindaco, 17 liste e 381 candidati al consiglio comunale. Sono i numeri della tornata elettorale che alle 12 di oggi ha preso ufficialmente il via a Pozzuoli. In cinque lanciano la sfida a Vincenzo Figliolia, sindaco uscente che per la quarta volta in 17 anni si candida alla poltrona di primo cittadino (è stato eletto due volte, nella prima esperienza ha subito uno scioglimento e un volta ha perso al primo turno). Delle 17 liste che si presentano alla competizione elettorale ben 9 appartengono alla sua coalizione: sono il Partito Democratico, Campania Libera, Verdi, Centro Democratico e le 5 civiche Uniti Per Pozzuoli, Idea Pozzuoli, Per Pozzuoli-Rete Civica, Democrazia e Libertà, La città con Figliolia.

GLI SFIDANTI – Tra gli sfidanti c’è l’ex sindaco di Pozzuoli (eletto nel 2008) ed ex consigliere regionale Pasquale Giacobbe, nome attorno al quale il partito di Forza Italia cerca di rilanciarsi sul territorio. Giacobbe si presenta alla tornata elettorale con il solo simbolo del partito, con 24 candidati al consiglio comunale e nessuna civica a sostegno. All’ex sindaco si aggiungono due consiglieri comunali uscenti, entrambi eletti 5 anni fa con l’UDC: Sandro Cossiga, supportato proprio dall’Unione di Centro e 3 liste civiche (Per Cambiare-Sandro Cossiga, Identità Meridionale, Pozzuoli Siamo Noi) e Maurizio Orsi, che dopo il passaggio e la successiva uscita ai Verdi si presenta con la civica Protagonismo Sociale. Competizione elettorale che vedrà la partecipazione del più giovane dei candidati a sindaco: Raffaele Postiglione, sostenuto dal movimento Pozzuoli Ora!. Altro giovane aspirante alla poltrona di sindaco è Antonio Caso, candidato del Movimento Cinque Stelle.