Filippo Monaco

POZZUOLI –  «Devo costatare che il lavoro è il grande assente di questa campagna elettorale. Al di là delle grandi opere come il Rione Terra e il Waterfont, non si parla di opportunità per creare occupazione». In questo modo Filippo Monaco, candidato sindaco del Centro – Destra, ha esordito ad un incontro, tenuto ieri sera con un gruppo di disoccupati di Pozzuoli. «Il mio pensiero va soprattutto ai giovani – ha continuato Monaco – ed è a loro che mi rivolgo. La forza della nostra città sono proprio i tanti giovani. Da sindaco farò in modo che, attraverso degli istituti di partecipazione, come la Consulta Giovani, si possa creare la sinergia adatta per collaborare insieme e trovare risposta alle tante richieste della gioventù di Pozzuoli come lavoro ma anche spazi sociali, culturali e sportivi».

ILLUSIONI –  «Il problema più grande dei giovani è proprio la mancanza di lavoro –- ha sottolineato Monaco Ed è compito di ogni buona amministrazione creare le condizioni affinché sia gli enti pubblici, attraverso le grandi opere e le infrastrutture, e sia i privati possano investire e creare occupazione. Ma a Pozzuoli, molti sono i giovani che lavorano a nero. Per questi motivi propongo di creare una Commissione comunale con esponenti di altri enti pubblici come il ministero del Lavoro e delle forze dell’’ordine, per contrastare il lavoro sommerso. Richiederò maggiori controlli per le attività economiche. Ma bisogna anche premiare gli imprenditori che assumono dando agevolazioni, in quelle che sono le competenze dell’ente comunale. Infine propongo di creare un ufficio comunale con un sito internet che diventi un polo informativo per i disoccupati. I giovani potranno sapere sulle opportunità di lavoro e trovare servizi di aiuto nella ricerca del lavoro. È un modo per liberare tanti giovani dalle false illusioni di tanti politici che, alla caccia di voti, promettono senza poter mantenere gli impegni»

CS