Tito Fenocchio

POZZUOLI –  Prosegue, a distanza, la polemica tra Fenocchio e Magliulo e i rappresentanti regionali del PDL. Dopo il botta e risposta tra Gennaro Salvatore e Nitto Palma al quale sono seguite le parole dell’ex sindaco Agostino Magliulo, ieri mattina è giunta la risposta del candidato a sindaco della civica “Uniti per la Libertà” Espedito Fenocchio: «Mi sorprende la sterile e inadeguata polemica da parte degli organismi ufficiali regionali del PDL nei confronti della mia candidatura a sindaco di Pozzuoli a capo di una lista che esprime gli autentici valori  e la coerenza che hanno trionfato nelle passate elezioni. E’ naturale per chi ha rispetto per quei valori e quel  programma, che hanno fatto vincere Agostino Magliulo, appoggiare la mia candidatura.  

CANDIDATI IMPROVVISATI –  In questo senso  sono onorato che alcuni, come l’onorevole Gennaro Salvatore, hanno voluto esprimere pubblicamente il loro sostegno. Siamo noi che rappresentiamo l’autenticità dello schieramento riformista e liberale e non candidati improvvisati dell’ultima ora e l’appoggio alla mia candidatura e’ in continuità con la passata esperienza amministrativa, i cui programmi e le cui iniziative saranno attuate e rilanciate».

.