POZZUOLI – Organizzata dall’associazione Ultima Voce, la prima serata era intitolata “Terra Nostra”. Scrittori, poeti ed artisti, si sono ritrovati tutti a “Sud Cantine pensatoio di Pozzuoli”. Molti di loro sono arrivati dai paesi vesuviani, qualcuno anche da fuori regione. Tutti hanno omaggiato il Sud e dato il loro contributo culturale. Protagonista assoluta, la parola in ogni sua forma e accezione, i poeti e gli scrittori hanno letto poesie ed estratti dei loro libri, gli attori hanno omaggiato Eduardo De Filippo e Totò. Durante la serata i Cantori Popolari hanno accompagnato i partecipanti in un viaggio virtuale tra la bellezza della nostra terra, suonando e cantando le più belle canzoni della tradizione napoletana. Il tutto condito dagli assaggi dei prodotti tipici del Sud, preparati dal personale del Sud Cantine pensatoio.

LA MISSION – “Parabola” si prefigge di essere viatico per una rivoluzione culturale che parte dal basso; l’importanza della parola, la libertà di parola e l’uso della parola come arma contro il degrado culturale e sociale. che parta dal basso: “Mi sento di dover dire grazie a tutti coloro che hanno partecipato a questa prima serata dedicata a questi luoghi di cui mi sono innamorato” ci dice Andrea Umbrello, presidente dell’Associazione. “Riuscire a far incontrare persone, mettere a confronto le loro esperienze ed il loro punto di vista sul mondo che ci circonda, fare e promuovere cultura partendo da chi non ha voce, è quello che tenteremo di fare durante tutta la kermesse” aggiunge Rosario Lubrano, vicepresidente dell’associazione.