POZZUOLI – Ritorna Malazè con la XII edizione. L’evento enoarcheogastronomico del territorio flegreo si terrà dal 2 al 19 settembre prossimi a Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Procida e Napoli. «Quello che è emerso in questi anni – ha spiegato Rosario Mattera, ideatore e organizzatore di Malazè – è stata la consapevolezza di essere sulla giusta strada. In questi anni abbiamo proposto turismo responsabile e esperienziale. Secondo gli studiosi e gli economisti si tratta di un tipo di turismo che è costantemente in crescita e sarà tale, secondo le previsioni, almeno fino al 2020. Per queste ragioni nasce Malazè Experience».

LA NOVITA’ – Malazè Experience è formata da un’equipe di professionisti del settore turistico che per settembre proporrà quattro pacchetti turistici per promuovere il territorio flegreo. È l’ultima novità della “famiglia” Malazè che ha intenzione di non disperdere il patrimonio di idee e voglia di partecipazione di tutta la comunità. Malazè Experience si avvale della collaborazione dell’agenzia nazionale “Viaggi e Miraggi”, leader nel settore del turismo responsabile. Malazè si terrà quindi dal 2 al 19 settembre. Come sempre tante le novità anche se la formula non cambia: oltre settanta eventi dedicati all’enoarcheogastronomia divisi in quattro settori: Gusto, Mito e Storie, Archeologia e Natura.

GUSTO – Grande spazio ad uno dei due doc della terra flegrea: la Falanghina. Primo appuntamento sabato 2 settembre a Maison Toledo a Pozzuoli con un seminario e degustazione dei vini da vigneto a piede franco a cura dell’Associazione Italiana Sommelier – Delegazione di Napoli. Domenica 3 settembre, invece, “I bianchi 2016 nei Campi Flegrei” a cura del Consorzio Tutela Vini Campi Flegrei, Ischia e Capri e “Sulphur and Wine”: i vini del mare e del fuoco degustati al tramonto nel cratere del vulcano Solfatara e gemellaggio con gli altri territori “sulfurei” italiani. Tra gli altri appuntamenti: eventi con protagonista il baccalà e il pesce azzurro, eventi Slow Food a cura della condotta locale. “Il Sapore è ricco di Sapere – Monte di Procida 110 anni di gusto” è invece l’evento organizzato con le associazioni e il comune montese per celebrare l’autonomia e i prodotti tipici. In programma serate con maestri pizzaioli, spettacoli in vigna, convivium, omaggio alla cozza e al caffè. Infine pizza geotermica nella Solfara in onore di Totò.

MITI E STORIE – Escursioni a Coroglio, Grotta di Seiano, parco Virgiliano, Foresta di Cuma, centro antico di Pozzuoli, lago d’Averno, casina Vanvitelliana del Fusaro, grotta della Dragonara, isola di Vivara, Torregaveta e Solfatara.

ARCHEOLOGIA – Percorsi tra i maggiori siti archeologici di Bacoli, visita alla città sommersa di Baia e al Museo Archeologico di Baia, mostre di fotografia e pittura, spettacoli dedicati all’Eneide e visita alla Quarto Romana.

NATURA – Tra gli appuntamenti: Cibo a Km 0, visite ai luoghi del bradisismo, bike tour tra il museo archeologico di Napoli e quello flegreo, yoga notturno sulle sponde del lago d’Averno, “Vulcanica” la ciclopedalata vintage, trekking agli Astroni, visite ai vigneti, agli agricoltori flegrei, Miseno e Torrefumo.

SOLIDARIETA’ – Come ogni anno spazio ai più piccoli con “Malazè e i bimbi”: visite alla Foresta Regionale di Cuma, alla Casa delle Api, Miniolimpiadi ed eventi al Giardino dell’Orco. Evento di solidarietà lunedì 4 settembre con “La Bottega & Friends” nella residenza storica di Villa Avellino a Pozzuoli: festa con la Nuova Compagnia di Canto Popolare e percorso enogastronomico.