Il Palazzo di Giustizia di Napoli dice si è celebrata la camera di consiglio

NAPOLI –  Si è celebrata mercoledì 5 dicembre l’udienza in camera di consiglio dinnanzi al giudice per le indagini preliminari di Napoli Dott. Cananzi per decidere delle sorti del direttore del giornale di informazione “www.cronacaflegrea.it” in ordine all’archiviazione dell’accusa che pende sul capo di Gennaro Del Giudice in merito al reato di diffamazione a mezzo stampa. Delitto per il quale il querelante aveva persino richiesto l’applicazione del giudizio per direttissima (arresto in flagranza di reato), nonostante la disciplina di questo rito fosse stata dichiarata incostituzionale dalla Suprema Corte Costituzionale nel lontano 1991.

“L’ACCUSA RASENTA IL GROTTESCO”-  Presente all’udienza il direttore della testata e con lui i suoi difensori Avv. Lorenzo Sozio e il collega Gennaro Maione i quali hanno argomentato punto per punto le presunte accuse anche attraverso un’ articolata memoria difensiva e depositando altra documentazione a sostegno della difesa. La difesa dell’imprenditore Mario Cutolo invece si è opposta fino alla fine alla richiesta di archiviazione formulata dal pubblico ministero Dott. Brunetti attraverso il proprio legale Ivan Montone. Il giudice si è riservato. I legali del Del Giudice sono ottimisti e l’Avv. Lorenzo Sozio ha affermato che l’accusa “rasenta il grottesco giuridico”, stigmatizzazione del fatto richiamata anche dal collega Maione il quale ha affermato “non posso che ribadire la totale infondatezza dell’accusa”.