Il "Parco dell'Amore" aperto e poi chiuso a Pozzuoli

POZZUOLI – Trasformare un’area della città in Lovely park, ovvero una sorta di parcheggio attrezzato in cui le coppie possono appartarsi in tutta sicurezza. Dopo la proposta provocatoria sull’istituzione dei box del sesso sul modello Zurigo, il sindaco di Montesilvano (provincia di Pescara), Attilio Di Mattia, annuncia di voler studiare una delibera che, nel rispetto della legge, possa consentire l’apertura di un Parco dell’Amore su modello de “La Parada de l’Amor” aperto a fine maggio a Pozzuoli e chiuso dal Comune dopo pochi giorni. «La delibera di riferimento – spiega Di Mattia – è quella presentata a Napoli dal consigliere municipale Patrizio Gragnano di Sinistra Ecologia e Libertà che consenta di istituire i cosiddetti parcheggi dell’amore».

 

IL PARCO CHIUSO – «Peccato che fino ad oggi a Napoli e provincia – dichiarano il responsabile regionale dei Giovani Verdi Fausto Colantuoni e dal responsabile regionale del Sole che Ride Francesco Emilio Borrelli che da sempre sono a favore e sostengono queste iniziative – nessun parco dell’ amore è mai stato realizzato concretamente e l’ unico effettivamente entrato in funzione a Pozzuoli è stato chiuso dal comune dopo solo poche settimane di attività. Noi ci auguriamo che sui nostri territori possano nascere molti parchi dell’ amore che rappresenterebbero una possibilità occupazionale e imprenditoriale e soprattutto un luogo sicuro, soprattutto per i più giovani, dove potersi appartare con tranquillità e senza paura di essere aggrediti. Purtroppo fino ad oggi una cultura bigotta e burocratica ha impedito l’ istituzione di questi parchi».