Un treno della sepsa

da: [email protected]
Buongiorno,
noto purtroppo che le mie lamentele sono vane. Non solo nessuno dei destinatari si è degnato della benchè minima risposta, ma da ieri mattina la Cumana continua a circolare malissimo. Per effetto dell’ennesimo improvviso sciopero dei casellanti, i treni circolano fino a Bagnoli e poi, per una fermata c’è il bus navetta che porta ad Agnano, prima di riprendere il treno per Montesanto. Inutile dire che ciascun mezzo procede in maniera indipendente, senza aspettare le relative e necessarie coincidenze, dilatando quindi i tempi di percorrenza. Ieri mattina, per effetto dei disagi improvvisi non ho potuto accompagnare mia figlia a scuola ed il pomeriggio ho impiegato 1 ora e 45 minuti per andare al lavoro. Sono queste le cose che mi fanno vergognare di essere nata nella mia terra. Noi utenti siamo completamente abbandonati dagli addetti ai lavori e dalle istituzioni. Nessuno di Voi si è interessato del problema o si è degnato di fornirmi una risposta.
Sinceramente credo che se non si hanno le capacità per gestire la “res publica” o se ci sono motivi contingenti che impediscono di farlo, bisognerebbe almeno avere l’onestà intellettuale di dimettersi dall’incarico. Il mio obiettivo è scuotere la coscienza sociale che alberga in ciascuno di voi e che ci si attivi per risolvere, una volta e per sempre, questo annoso problema dei trasporti pubblici a Napoli e provincia.

Grazie
Stefania