I tre consiglieri dell'UDC

POZZUOLI –  I sabotatori della città hanno colpito ancora

CARI CONCITTADINI, Pozzuoli è da anni ostaggio di un gruppo di cosiddetti politici che ne impedisce l’ autogoverno democratico ricorrendo a comportamenti ricattatori nei confronti degli organi democraticamente eletti consegnando la città a ripetute gestioni commissariali alle quali, certo , non si può affidare il futuro e  lo sviluppo del territorio. Quali imperscrutabili interessi ed ambizioni perseguono? Ormai essi sono gli abituè della sfiducia pilotata, ripetutamente praticata come metodo perverso di confronto politico.

ERRARE E’ UMANO, perseverare è diabolico. Con siffatti personaggi non è praticabile , nell’ immediato e per il futuro , qualsiasi confronto , e tanto meno collaborazione. Solo l’ U.D.C. , nell’attuale e nella precedente sfiducia all’amministrazione cittadina, ha sempre mantenuto , sia come partito, sia nelle sue varie rappresentanze soggettive, un comportamento costruttivo e di assoluta lealtà nei confronti degli organi cittadini democraticamente eletti , ritenendo che solo questi possono perseguire l’interesse collettivo. Quale rispetto per la democrazia e per la volontà dei cittadini hanno gli sfiduciatori di professione ?

E’ UN’OFFESA ALLA DIGNITA’  della città che questi sedicenti politici continuano a proporsi come componenti del consesso politico di Pozzuoli. I Puteolani se ne ricordino alle prossime elezioni alle quali questi oscuri figuri ci costringono, contro l’interesse di tutti.

L’U.D.C. DI POZZUOLI